Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

E’ morto Giorgio Sacchi, critico d’arte

Il baseball senese partecipa al lutto del nipote Miguel

Giorgio Sacchi

SIENA. Lutto in casa Siena Baseball: è deceduto il nonno dell’atleta Miguel Sacchi, lo stimato critico d’arte senese Giorgio Sacchi, padre di Gabriele, arbitro di baseball scomparso nel 2015.

“Il Siena Baseball, con il presidente Ivan Guerrini, i dirigenti, il manager Francesco Giusti ed il coach Marco Mignola, i giocatori e tutti i collaboratori – si stringe attorno a Miguel ed alla sua famiglia (la nonna Aldemara Capanni e la mamma Goité Leyva Cruz) per la scomparsa di Giorgio. La società si unisce al cordoglio e partecipa con profonda commozione al lutto che ha colpito il proprio lanciatore, esprimendogli la propria vicinanza in questo momento di dolore”.
 
Gli allenamenti di off season sono stati ovviamente sospesi in segno di lutto. Il programma di lavoro della seniores bianconera riprenderà regolarmente mercoledì presso la palestra di Monteriggioni.
 
Giorgio Sacchi era amico di Gordon Moran e nel 1961 aprì la prima galleria d’arte moderna a Siena assieme a Gino Giusti. Nato a Siena nel 1934 fu grafico -pittore, pubblicista e documentarista. Nel 1953 a Siena, grazie all’amicizia con il conte Chigi Saracini, frequenta tutti i concerti dei grandi maestri dell’Accademia Chigiana e conosce Andrè Segovia, Severino Gazzelloni, Pablo Casals, Hosè Hiturbi, Giorgio Favaretto, Alex Sakaroff, e altri.

Nel 1954 a  Roma frequenta l’associazione Senesi-Grossetani in Via Nazionale, stringendo amicizia con vari artisti ed attori.  Sempre a Roma costituisce il Centro delle Arti.

Sacchi era padre di Gabriele, arbitro di baseball, appassionato fotografo, geometra (progettò il campo da baseball di Castellina Scalo), contradaiolo dell’Oca, appassionato di Robur e Mens Sana.