La Memoria dei 200 anni del San Niccolò

Il 6 dicembre il primo evento che celebra un pezzo di storia senese

SIENA. Apre domani pomeriggio alle 15 nel Padiglione aule esterne del San Niccolò la prima iniziativa del ciclo “La memoria dei 200 anni del San Niccolò”. In questa giornata di apertura, il rettore dell’Università degli Studi di Siena Francesco Frati, l’Assessora alla cultura del Comune Francesca Vannozzi e il direttore amministrativo della Usl Toscana Sud Est Francesco Ghelardi apriranno con i loro interventi di retrospettiva e di prospettiva l’intero anno di celebrazione contraddistinta da un minuzioso e particolare programma che si svolgerà fino al 6 dicembre del 2018 con momenti di approfondimento e di particolari riflessioni.

Le relazioni specifiche del convegno saranno di Marco Picciolini, Direttore Zona Senese della Usl con il proprio intervento dal titolo “Il rilancio dei servizi sanitari nel complesso ospedaliero del San Niccolò. Le azioni di valorizzazione degli immobili di proprietà dell’Azienda USL Toscana sud est”; Francesca Roggi – archivista – borsista presso l’Azienda USL Toscana sud est con “Le voci e l’archivio: spazi e carte della follia. Viaggio nell’Archivio storico dell’ex Ospedale Psichiatrico di Siena”; Maria Luisa Valacchi, Davide Orsini, Stefano Aurigi – Università di Siena “Dal grano al pane. Il molino agricolo a cilindri del San Niccolò.”

In chiusura, l’intervento di Antonio Monte del CNR-IBAM, vice presidente Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI).