Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’Università a “La Fattoria in Fortezza”, fra didattica e territorio

Sette progetti dell’ateneo all’interno del ricco programma della manifestazione

SIENA. Ci sarà anche l’Università di Siena nel week end di sabato 21 e domenica 22 settembre in Fortezza Medicea a Siena per “La Fattoria in Fortezza”, l’evento organizzato dal Comune di Siena e dal Comitato Uisp di Siena, con ingresso libero dalle ore 9 alle ore 19. Due giorni di natura, spettacoli, esibizioni, contatto con gli animali e didattica. La manifestazione è realizzata grazie al contributo del main sponsor Banca Monte dei Paschi di Siena e di Conad.

L’ateneo senese parteciperà con alcuni stands, all’interno dei quali si parlerà di tematiche e progetti fra didattica e territorio con i ricercatori dell’ateneo che mostreranno materiale scientifico, insetti, piante. “Partecipiamo molto volentieri a questo evento – commenta il Rettore Francesco Frati – portando in Fortezza alcuni nostri ricercatori che dialogheranno con i visitatori sullo spunto di temi e soggetti che caratterizzeranno l’evento. Si tratterà di un antipasto della grande festa dei Ricercatori – Bright, che si terrà il fine settimana successivo nel centro storico di Siena”. Il Comitato Uisp di Siena ha chiesto all’Università un supporto che si è risolto nella partecipazione di ricercatori dell’ateneo e della divisione Terza Missione, che cura anche l’organizzazione di Bright 2019, evento intorno al quale ruotano iniziative di lancio tra cui si inserisce anche “La Fattoria in Fortezza”. “Siamo molto soddisfatti – aggiunge il direttore generale dell’ateneo Emanuele Fidora – di questa collaborazione. Didattica, territorio ma anche ricerca e divulgazione della stessa ai più piccoli. Per questo l’Università di Siena prosegue la sua collaborazione con Uisp e Comune e partecipa a questo evento che, assieme alla festa dei ricercatori della settimana successiva, animerà i luoghi più belli di Siena”. L’Università di Siena, in particolare, sarà presente all’interno della Fortezza Medicea con sette progetti: “300 Anatomia di un Omicidio: dalle ossa al microscopio, una storia di balestre e berrettoni” con Stefano Ricci Cortili; “Gli animali del Buongoverno: dall’affresco alle ossa. Storie di animali selvatici e domestici” con Jacopo Crezzini; “Botanica in Fortezza: riconoscimento e classificazione delle piante” con Ilaria Bonini e Paolo Castagnini; “Geologia e Vino nel territorio di Siena” con Enrico Tavarnelli; “Le pietre dell’edilizia storica di Siena” con Marco Giamello; “I nostri insetti: strategie e armi di difesa dai predatori” con Carlo Bardi e, infine, “BASIQ: La bottega alimentare della sostenibilità, identità e qualità” con Simone Bastianoni.

L’evento. Un’edizione rinnovata, che metterà al centro didattica e territorio. E’ l’evento “La Fattoria in Fortezza”, in programma i prossimi 21 e 22 settembre all’interno della Fortezza Medicea di Siena. Voluta dall’amministrazione comunale, la manifestazione sarà organizzata quest’anno dal Comitato Uisp di Siena, con tante novità e nuove iniziative, per un programma ricco che coinvolgerà tantissime realtà del territorio provinciale. “La memoria e il patrimonio culturale della Siena antica per imparare a rispettare ed amare quella presente” è stata infatti la tematica scelta quest’anno: sono previsti percorsi didattici, visite guidate e mini trekking sui bastioni della Fortezza, laboratori sugli animali e sui prodotti della terra, esposizioni e dimostrazioni nello spazio dell’Anfiteatro, ma si parlerà anche di sostenibilità e ambiente. Un programma ampio che coinvolgerà associazioni di categoria, Università di Siena, Vigili del Fuoco e alcune rappresentanze delle forze dell’ordine e che verrà svelato nei dettagli nelle prossime settimane. All’interno della cornice della Fortezza sono previsti stands e spazi con animali, dalle pecore ai rapaci toscani, dalle unità cinofile ai bovi chianini, dalla cinta senese ad alcuni cavalli che hanno corso il Palio che sfileranno nella giornata di domenica 22 settembre e tanto altro.