Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’assessore alle Pari Opportunità spiega l’uscita dalle rete Ready

Sara Pugliese: "Uscire da una rete o associazione non significa negare diritti"

SIENA. “L’uscita dalla rete Ready non attenua né limita l’impegno della Giunta De Mossi per i diritti di ognuno di vivere la propria vita nel modo in cui crede, senza subire alcuna emarginazione – è quanto dichiara l’assessore alle Pari Opportunità, Sara Pugliese – Uscire da una rete o associazione non significa negare diritti, non avendo nessuno l’esclusiva di rappresentare istanze che sono comunque ampiamente nell’attenzione di questa Amministrazione, che proseguirà nelle iniziative contro l’omofobia e il bullismo. Del resto l’assessorato alle pari opportunità – ha concluso Pugliese -sta già collaborando con il Lions Club di Siena sul progetto ‘Un calcio al bullismo’ che mira a creare una rete locale e un osservatorio permanente per monitorare il fenomeno e contrastarlo. Chi ha letto l’uscita dalla rete Ready come un atto discriminatorio si tranquillizzi. Il civismo della Giunta De Mossi è garanzia del bene comune e non di atti ideologici che albergano altrove. Talvolta proprio dove oggi si sono levate le proteste più forti”.