Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’archeologo Butters ospite dell’Ateneo senese

Il luminare sarà presente il 20 febbraio per partecipare alla conferenza "Seeing the invisible. New geoglyphs in Nasca revealed by drones"

SIENA.  Il professor Luis Jaime Castillo Butters, famoso archeologo peruviano, già Ministro della Cultura del Perù, sarà ospite dell’Università di Siena il prossimo 20 febbraio per la conferenza dal titolo “Seeing the invisible. New geoglyphs in Nasca revealed by drones”.

Il professor Castillo Butters è conosciuto a livello internazionale per i suoi studi sulle linee di Nasca, gli oltre 13.000 geoglifi nel deserto omonimo nel Perù meridionale che vanno a formare più di 800 disegni tracciati sul terreno tra il 300 a.C. ed il 500 d.C. da parte della popolazione che abitava la zona. In particolare nel suo intervento, che si terrà alle ore 11, nell’aula magna storica del palazzo del  Rettorato, il professor Castillo Butters parlerà della recente scoperta, nel 2018, di nuove linee attraverso l’utilizzo di droni applicati all’archeologia.
L’incontro, organizzato dai dipartimenti di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne e di Scienze storiche e dei beni culturali dell’Ateneo, è aperto a tutti gli interessati.
Luis Jaime Castillo Butters è docente di Archeologia alla Pontificia Universidad Católica del Perú e direttore del programma archeologico San José de Moro. Presidente per l’America Latina della Sustainable Preservation Initiative, dal 2013 al 2015 è stato vice ministro del Patrimonio e dell’industria culturale del Perù e nel 2019 è stato nominato Ministro della Cultura. E’ membro della National Academy of Sciences, della Society for American Archaeology e dell’Institute of Andean Studies di Berkeley.