Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

In Cechia l’incontro annuale del progetto “Jeul”

E' coordinato dall’Università di Siena per rafforzare la collaborazione tra università e imprese e facilitare l’inserimento professionale dei laureati

SIENA. Si è svolto nei giorni scorsi in Repubblica Ceca, presso l’Università Skoda Auto nella città di Mlada Boleslav, il secondo incontro annuale fra i partner del progetto Erasmus+ Capacity Building “JEUL, Joint Enterprise University Learning”, coordinato dall’Università di Siena. Il progetto JEUL, avviato nel 2017, si pone l’obiettivo di rafforzare la collaborazione tra università e imprese per facilitare l’ingresso dei giovani laureati nel mondo del lavoro e favorire lo scambio di buone pratiche tra università europee e asiatiche.
All’incontro, coordinato dal professor Maurizio Pompella dell’Università di Siena, hanno partecipato i coordinatori e docenti delle università partner di sei paesi – Italia, Regno Unito, Lituania, Repubblica Ceca, Cina e Vietnam – per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto e per organizzare i lavori per i prossimi mesi prima della sua conclusione.
“Dopo la fase iniziale di preparazione del progetto, in cui sono state coinvolte circa 400 aziende cinesi e vietnamite per individuare le competenze più richieste ai giovani laureati –  spiega il professor Maurizio Pompella -, i docenti degli atenei partecipanti stanno lavorando sulla modernizzazione dei piani di studio e le metodologie di insegnamento, per fornire agli studenti le competenze necessarie e richieste dal mondo delle imprese”. Proprio sullo sviluppo dei piani di studio si è parlato in un incontro organizzato dai docenti dell’Ateneo ceco Skoda Auto.
Per altre informazioni sul progetto www.unisi.it/internazionale/programmi-europei-di-formazione-e-mobilita/progettazione-la-mobilita-e-la-formazion-5