Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

In Campo: “Per la Mens Sana Basket l’ora più buia”

L’associazione presenta un’interrogazione per invitare il Sindaco a relazionare al più presto in Consiglio Comunale sulle sorti della Mens Sana Basket

SIENA. La Mens Sana è un bene storico e costituisce un valore aggiunto di inestimabile valore a livello sociale per la nostra città. Quante generazioni di senesi hanno calcato il parquet del Dodecaedro o del Palasport di Viale Sclavo iniziando a giocare a basket nella squadra biancoverde. Quanta gente ha vissuto le storiche sfide targate Sapori, poi Antonini A3 per passare poi ai fasti della Montepaschi prima Campione d’Italia e poi leader in Europa? 
Adesso, purtroppo, siamo molto vicini al rischio di vederla sparire dal panorama cestistico nazionale, non solo a livello professionistico ma soprattutto a livello giovanile, che l’ha vista protagonista con le proprie squadre per decenni.
Magari non tutti i senesi, ma sicuramente i più anziani ricordano ancora le prime maglie biancoverdi che giocavano nella palestra di Via Sant’Agata. 
La Mens Sana è un bene di Siena e tutti insieme, dalle istituzioni all’ultimo dei tifosi, dobbiamo fare tutto il possibile per salvarla. Perciò al prossimo consiglio comunale di giovedì presenteremo un’interrogazione urgente, depositata oggi, per chiedere al Sindaco e all’amministrazione, insediatasi a giugno 2018, di *relazionare il Consiglio su quanto stia facendo* per salvare un bene di assoluto valore storico e sociale, continuando l’opera già in parte compiuta dalla precedente Amministrazione.
Perché il colore della Mens Sana non è politico, è solo bianco e verde.
 
Associazione in Campo