Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Europee: il 19 maggio Roberto Fiore (FN/APF) a Siena

SIENA. Roberto Fiore, Segretario Nazionale di Forza Nuova e presidente di APF (Alliance For Peace and Freedom) farà tappa a Siena. L’appuntamento è per domenica 19 maggio, dalle ore 21.00, in piazza Salimbeni. 

“È doveroso rilevare – dice il segretario senese Alessandro Dolci – e che il lavoro svolto negli ultimi anni nell’APF insieme a tutti i movimenti europei della nostra area – e con esponenti del livello di Udo Manfred Voigt e del nostro Presidente onorario Jean-Marie Le Pen le cui firme hanno garantito la possibilità di presentarci – ha così avuto l’occasione di raccogliere il giusto premio, conseguendo un risultato politicamente e qualitativamente importante.

Il nostro è il simbolo di un Movimento che ha avuto nei decenni una fortissima sensibilità sulle questioni europee, ed è questo un elemento che dà dignità e forza alle nostre idee rivoluzionarie e alla nostra presenza sulle schede elettorali il prossimo 26 maggio.

Il principale tema della prossima battaglia sarà rappresentato dall’uscita dal sistema europeo: verranno, infatti, ribaditi con forza il nostro amore per la vera Europa e la nostra impostazione autenticamente europea – per un’Europa dei Popoli e non per quella falsa, manovrata dalle grandi banche. Allo stesso tempo, Forza Nuova avrà il dovere di dire agli Italiani che l’opzione centrodestra europeo – democristiani del PPE e “sovranisti” insieme – è ormai irrealizzabile, perché inadeguata ad affrontare il dramma che avvolge il continente.

Per questo motivo, l’idea di mantenere in vita il sistema Ue nella sua architettura “liberal” è oramai inaccettabile, soprattutto se si pensa ai perniciosi effetti dell’Euro e della Banca Centrale Europea, autentici burattinai dei teatrini di Bruxelles e Strasburgo.

Forza Nuova lancerà dunque una dura battaglia per l’uscita da quello che definiamo Sistema Bruxelles, insieme ad un appello forte ai popoli per la RICONQUISTA, perché in questa fase storica – in cui brucia Notre Dame e l’attacco globale delle forze liberal/massoniche è sempre più violento – acquista una rilevanza sempre più decisiva per il futuro d’Italia e d’Europa il nostro messaggio:

 difesa della famiglia e dei valori della vita;

 difesa dell’identità nazionale e cristiana, rigetto dell’immigrazione, vera arma di destabilizzazione e di distruzione di massa;

– sovranità monetaria per riconquistare libertà e ricchezza e restituire forza alla classe media in tutto il continente;

Al di là del risultato finale, questa campagna elettorale potrà rappresentare un cambio di paradigma dal quale apparirà evidente che la ricetta del Governo giallo-verde sarà assolutamente insufficiente di fronte all’ansia di radicalità, verità e giustizia che Forza Nuova ha il dovere di incarnare”, conclude Dolci.