Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Augusti pensieri

Il silenzio della politica sull'assenza del sindaco all'inaugurazione dell'anno accademico

di Augusto Mattioli

SIENA. Il sindaco Luigi De Mossi prende la decisione, ancora non spiegata, di non andare alla inaugurazione dell’anno accademico dell’Università, lasciando vuota la poltrona con su anche il cartellino con il suo nome. Una decisione che ha fatto discutere un po’ sul web mentre sui giornali se ne è parlato solo. E la politica? Non pervenuta.

Ovviamente non possiamo pensare che i partiti (o le liste) che sostengono De Mossi dicessero qualcosa di critico (anche se la cosa in qualche esponente non è stata gradita ma senza nessuna presa di posizione pubblica). Silenzio, se non siamo stati distratti e disattenti, da parte delle forze politiche (poche) di opposizione che perlomeno dovrebbero chiedere conto a Luigi De Mossi del suo “sgarbo” nei confronti di una istituzione come l’ateneo e di tutta la città.

Ad una nostra richiesta di spiegazioni il nostro primo cittadino ha risposto con la battuta “non vado da chi mi odia”. Doverosa quindi da parte del sindaco una spiegazione. Potremmo anche dargli ragione…