Augusti pensieri

Tanti candidati che si contendono il posto di Primo Cittadino. E l'aria comincia a farsi rovente

Palazzo Pubblico di Siena

di Augusto Mattioli

SIENA.Facciamo un elenco. Non necessariamente in ordine di importanza o di simpatia politica. Piccini, Sportelli, Fucito, 5Stelle, Pd ( Valentini?), De Mossi, Centro destra, Forza Nuova, Liberi e Uniti, Sinistra per Siena, (Campanini?). Qualche gruppo ha già scelto il candidato sindaco, altri lo faranno  entro qualche mese. In ogni caso, guardando l’elenco, potrebbe esserci una vera e propria ressa nella corsa per andare a Palazzo pubblico, alle  prossime amministrative di Siena.

Che non saranno solo un fatto locale se si tiene presente la storia  politica e amministrativa . Già qualche esponente della politica nazionale si è affacciato in città (Gasparri, Mussolini) e altri ne verranno. Dunque l’offerta di primi cittadini, almeno dal punto di  vista numerico  è consistente. Bisognerà vedere però quale sarà l’idea di città ,  ancora choccata per quanto è accaduto negli  anni scorsi, che i vari gruppi presenteranno agli elettori senesi.  Che forse dovrebbero essere dotati di una bussola per capire quale strada prendere. 

Non sono pochi quelli che si interrogano, al di la di coloro che hanno iniziato a fare i tifosi per una parte o per l’altra,  per farsi una opinione sulla  scelta di un  primo cittadino che possa riuscire a rendere meno velenosa e arrabbiata questa città: compito ingrato e quasi impossibile vedendo cosa bolle  sul web dove  impazzano i leoni da tastiera.