Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Timitilli: “Opposizione nel caos: ci critica per un servizio straordinario”

L'assessore risponde sui corsi organizzati alla scuola di Cuna prima della riapertura

MONTERONI D’ARBIA. “Siamo di fronte alle solite polemiche strumentali, capisco la voglia di apparire ma non capisco come non si riesca a vedere e prendere atto della realtà”. Esordisce così l’assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Monteroni d’Arbia Giulia Timitilli in risposta ad un intervento a mezzo stampa di una consigliera del gruppo consiliare di opposizione MonteroniViva riguardo ai corsi organizzati dal Comune presso la scuola di Cuna nelle prime settimane di settembre in cui l’istituto è chiuso.

“La realtà è che siamo di fronte a uno di quei tanti servizi scolastici che il comune organizza in più rispetto ai normali standard ed infatti – come era stato precedentemente concordato – il servizio scolastico ha aperto in anticipo, il 2 settembre, a differenza dell’apertura delle normali attività scolastiche che è prevista per il 16 settembre. Inoltre i passaggi che riguardano i servizi scolastici, come è nel nostro modo di fare, hanno visto degli incontri precedenti al fine di condividere ed informare i soggetti interessati, ma evidentemente qualcuno non li ha presi in considerazione perché impegnato a scrivere comunicati senza confrontarsi con la realtà che gli è vicina”.

“Aggiungo poi che, a differenza del Comune di Siena, non c’è nessuna intenzione da parte nostra di rinunciare alla scuola dell’infanzia comunale che è cosa completamente diversa rispetto alla sezione legata al progetto Pegaso, che era stato avviato già prima del nostro arrivo. Insomma come al solito ci troviamo di fronte a chi pur di apparire si avventura anche in critiche ai servizi straordinari che vengono ideati ed erogati dal nostro comune alle famiglie. Ma inutile stupirci, visto il modo in cui si erano presentati in campagna elettorale questo modo di fare non rappresenta una novità”.