Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Tari: un primo segnale di attenzione da Chianciano

Confcommercio interviene su un tema di forte attualità per tutta l’area

SIENA. “Sulla TARI il Comune di Chianciano ha dato un primo segnale di attenzione alle imprese ed operatori turistici della cittadina. In questo senso esprimiamo una favorevole valutazione sull’operato dell’Amministrazione Comunale”. Interviene così il presidente della delegazione di Chianciano di Confcommercio, Massimo Camisa, su un tema di forte attualità per tutta l’area.

“Confcommercio prende atto del nuovo criterio di tariffazione della tassa per il servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani TARI – fa notare – Per anni le imprese hanno sopportato un carico sproporzionato dell’onere relativo alla tassa rispetto agli altri fruitori del servizio”.

“Le rilevazioni dati sui comuni limitrofi sulla ripartizione di questo tributo dimostravano una tariffazione penalizzante per le imprese di Chianciano – aggiunge – una penalizzazione aggravata anche dalla stagionalità delle stesse imprese che erano costrette a sopportare un tributo di valenza annuale sul breve periodo della stagione turistica”.

Tariffazione che è stata modificata secondo indirizzi di maggiore equità nei confronti delle imprese

“La Confcommercio auspica – conclude Camisa – che l’attenzione dimostrata al tessuto economico cittadino sulla tariffazione della TARI rappresenti un primo segnale positivo di un indirizzo amministrativo mirato al sostegno e recupero del tessuto economico della nostra stazione termale”.