Gli studenti vincitori di Can you RePet all’impianto di compostaggio

Fabbrini: “Un’occasione di sensibilizzazione sui temi del riciclo e del risparmio di risorse naturali”  

ABBADIA SAN SALVATORE. Si è svolta questa mattina nell’impianto di compostaggio di Poggio alla Billa (Abbadia San Salvatore) la visita degli studenti della prima e seconda B, della Scuola Secondaria “Tozzi” di Chianciano Terme, vincitrici del concorso Can You RePET, sostenuto dal Comune di Siena, dal Comune di Monteroni d'Arbia e riconosciuto dalla Regione Toscana. Nell’ambito del progetto educativo ideato da Straligut Teatro, Sienambiente, uno dei partner dell’iniziativa, ha messo in palio il primo premio consistente in una giornata di sensibilizzazione ambientale.

Il presidente di Sienambiente, Alessandro Fabbrini, si è complimentato con gli studenti per le attività svolte augurando loro di proseguire questo percorso di conoscenza. «Sienambiente è da sempre convinta che vedere con i propri occhi ciò che avviene dopo la differenziata sia il modo migliore per conoscere il lavoro dei nostri impianti e apprezzare al tempo stesso i risultati degli sforzi dei cittadini nel differenziare i rifiuti – ha dichiarato Fabbrini -  Faccio i miei complimenti ai ragazzi ai quali abbiamo voluto dedicare questa iniziativa ricca di spunti di riflessione e messaggi utili per continuare ad accrescere il grado di consapevolezza su temi importanti quali il riciclo e il risparmio di risorse naturali».

Le due classi della Scuola Secondaria “Tozzi” di Chianciano Terme, la seconda e la prima B, si sono potute addentrare nell'impianto destinato alla produzione del compost “Terra di Siena”, il risultato della lavorazione degli scarti provenienti dalla raccolta differenziata domestica dei rifiuti organici della provincia di Siena. Durante la visita guidata, i tecnici di Sienambiente hanno risposto alle tante domande e curiosità degli studenti spiegando loro le metodologie di lavoro e il ruolo che hanno questi impianti per una corretta gestione dei rifiuti. Nel medesimo sito sono presenti, inoltre, una discarica, unica per tutta la provincia di Siena, e un impianto di biogas per la produzione di energia elettrica pulita. La gita premio è proseguita, nel pomeriggio, con la visita al Parco Faunistico del Monte Amiata.

Quest’anno, hanno visitato l’impianto di Poggio alla Billa circa 200 studenti provenienti da tutta provincia di Siena.