Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Senesi e Lattanzio: “Ricorrenza per non dimenticare le discriminazioni razziali”

I consiglieri di opposizione Raffaella Senesi e Fabio Lattanzio sulla Giornata della Memoria. “Due anni fa è stato ristabilito Largo Giuseppe Uzielli, cancellato dopo le leggi razziali

MONTERIGGIONI. “Il Giorno della Memoria rappresenta una ricorrenza importantissima per non dimenticare il terribile genocidio degli Ebrei nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale. In tutte le realtà, a partire dalle comunità locali, dovrebbero essere promosse iniziative e momenti di riflessione affinché fin da piccoli si impari a conoscere la storia, evitando il ripetersi di simili orrori”. Il gruppo consiliare Per Monteriggioni, rappresentato dai consiglieri Raffaella Senesi e Fabio Lattanzio, si unisce al coro celebrativo della Giornata della Memoria, sottolineando l’importanza di non dimenticare e di valorizzare il ricordo della Shoah anche a livello locale.

“Poco dopo la promulgazione delle leggi razziali – raccontano i due consiglieri – si creò in buona parte d’Europa un clima di tolleranza zero nei confronti degli ebrei e di tutto quello che riguardava le loro comunità. Succedeva anche qui da noi, sul nostro territorio: a Strove nel 1938 venne cancellato dalla toponomastica il nome di Giuseppe Uzielli, a cui era intitolata una piazza. La famiglia Uzielli era ebrea ed era molto legata alla comunità di Strove. Proprietaria della fattoria di Sensano dal 1843, infatti, la famiglia aveva dato lavoro a molti abitanti del borgo, contribuendo negli anni alla riqualificazione del centro abitato con la donazione del terreno dove è stato realizzato il Parco della Rimembranza. Dopo la promulgazione delle leggi razziali, tuttavia, non poteva essere tollerato nessun pubblico riconoscimento per i cittadini ebrei. Così la piazza fu intitolata a Guglielmo Marconi”.

“Due anni fa – raccontano i due consiglieri – grazie alla collaborazione con il pronipote di Uzielli, Jacopo Viterbo, nonché figlio del segretario della Comunità ebraica fiorentina, che ha avviato la richiesta all’amministrazione comunale, è stato finalmente ripristinato Largo Giuseppe Uzielli, con una nuova targa viaria. Il ripristino dell’intitolazione originaria era necessario per rinnovare il ringraziamento da parte di tutti gli abitanti di Strove per quello che Giuseppe Uzielli fece nel nostro territorio e per ribadire i valori di uguaglianza e libertà, che vanno oltre ogni forma di discriminazione. Ci auguriamo che in futuro non mancheranno occasioni simili per commemorare chi ha dato un contributo al territorio ed è stato in qualunque modo vittima dell’orrore della Shoah”.