Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Radicondoli: il fotovoltaico arriva grazie alla Banca Mps

SIENA. Banca Monte dei Paschi ha siglato il finanziamento del più grande impianto fotovoltaico della provincia di Siena. L’impianto verrà realizzato dalla società Anqua srl nel comune di Radicondoli, disporrà di pannelli per 16mila metri quadrati e svilupperà una potenza 1 megawatt, coprendo le esigenze energetiche di 600 famiglie e consentendo di evitare l’emissione nell’ambiente di circa 25mila tonnellate di anidride carbonica.
Il finanziamento da 5 milioni di euro, firmato da Gianfranco Cenni, responsabile dell’Area Territoriale Toscana Centro Sud di Mps, e da Andrea Pannocchieschi d’Elci, amministratore della Anqua srl, rientra in “Welcome Energy”, pacchetto di servizi predisposto dal Gruppo Montepaschi a sostegno delle imprese e dei privati che vogliono investire nelle energie rinnovabili.
"Ho trovato in Banca Monte dei Paschi un interlocutore in grado di comprendere le reali esigenze dell’imprenditore agricolo – ha commentato Andrea Pannocchieschi d’Elci, presidente anche di Agroenergia -. Il buon esito dell’operazione è stato raggiunto grazie ad un prodotto che, oltre  ad offrSaràire il finanziamento a medio lungo termine dell’impianto fotovoltaico, prevede consulenza e servizi che coprono ogni esigenza dell’azienda realizzatrice. Nel panorama bancario italiano è difficile trovare una Banca di grandi dimensioni che renda disponibili prodotti specializzati per il settore delle energie rinnovabili".
"In momenti complessi come quelli che stiamo vivendo, la sensibilità della Banca ai temi energetici è cresciuta – ha detto Gianfranco Cenni, capoarea Toscana Centro Sud di BMps -. Con l’operazione in favore della società Anqua verrà realizzato un grande progetto di sviluppo sostenibile, di crescita equilibrata nel rispetto del paesaggio e dell’ambiente. L’impianto consentirà di applicare le indicazioni del protocollo di Kyoto, e confermerà la sensibilità ambientale diffusa tra gli abitanti della nostra provincia. Questo primo importante investimento potrà fungere da volano per altre iniziative, intraprese anche da soggetti privati e famiglie che realizzano piccoli impianti integrati nell’ambiente".