Provocazione di FN: il Pd di San Gimignano sostiene il sindaco

Lo sciopero della fame per l'approvazione dello Jus Soli è una battaglia di civiltà e per i diritti che non inficia né sostituisce l'impegno contro la povertà

SAN GIMIGNANO. Il Partito Democratico di San Gimignano è vicino al Sindaco Giacomo Bassi che è stato preso di mira da uno striscione affisso abusivamente e nottetempo, firmato da Forza Nuova. Non è un metodo di espressione delle proprie opinioni che ci appartiene e che appartiene alla civiltà della nostra comunità. Venendo al merito dello striscione, è veramente assurdo che qualcuno possa pensare che le persone possano credere ad una strumentalizzazione del genere. Lo sciopero della fame per l’approvazione dello Jus Soli è una battaglia di civiltà e per i diritti che non inficia né sostituisce l’impegno contro la povertà, così come qualsiasi altra priorità. Troppo spesso, quando si parla di diritti, viene tirata fuori la storia che ci sono altre priorità. Inoltre, tutti sanno l’impegno di Giacomo Bassi da Sindaco per le fasce più deboli e le misure che questa Amministrazione mette in campo ad ogni bilancio per sostenere le famiglie in difficoltà.
A San Gimignano non ci può essere cittadinanza, infine, per forze che si richiamano ai tempi più bui del nostro Paese. L’argine democratico ed antifascista è vivo e dinamico ancora oggi, come testimoniano le tante iniziative dedicate alla memoria attiva che scandiscono i tempi della nostra comunità.

Segretario PD San Gimignano