Piazza Mazzini: il Comune ha aperto le buste

Il Partito Indipendentista Toscano interviene nuovamente sulla ristrutturazione

POGGIBONSI. Restiamo basiti, spiegano dal Partito Indipendentista Toscano, da ciò che sta succedendo, non si è mai vista una arroganza e menefreghismo verso i cittadini in primis e le opposizioni da parte di una Giunta Comunale.
Nonostante segnalazioni ad enti come il Ministero dei Beni Culturali, oltre 1200 firme raccolte, comitati di cittadini, valutazioni di agronomi professionisti, ci risulta anche un esposto, la Giunta comandata dal Sindaco Bussagli non ha tenuto conto di quanto i cittadini chiedevano ed hanno proseguito il loro cammino verso la distruzione di una Piazza armonica di oltre 70 anni.
Anche il silenzio del Ministero dei Beni Architettonici, contattati via pec il 25 Agosto e sollecitati successivamente, senza una loro presa di posizione a tutela della integrità visiva e culturale di una Piazza di oltre 70 anni è disarmante
Ancora dobbiamo sapere dove Siena Mobilità, che abbiamo contattato ed attendiamo risposta, insedierà i propri hub, dove i Noleggi con Conducente per i turisti che sono alla Stazione verranno spostati, come verranno gestite le centinaia di persone che giornalmente utilizzano i mezzi pubblici ed il treno, la situazione delle attività della Piazza e di via Sardelli, compreso i residenti che contrariamente a quanto ha dichiarato il Sindaco, non sono stati correttamente informati.
Il tutto in un clima di superiorità e senza la possibilità di confrontarsi nuovamente con i cittadini, le attività e i rappresentanti delle altre fazioni. 
La cittadinanza ha diritto di poter ribattere su una piazza così importante e l’aver in questi due anni ascoltato alcuni dei cittadini che abitano o lavorano nella piazza non si può definire un dialogo “aperto e democratico”.
Sono stati effettuati tre incontri pubblici nel 2015 ovvero giovedi 29 ottobre alle 15:30 all’Accabi, giovedi 19 novembre 2015 sempre all’Accabi alle 17:30 e sabato 28 Novembre 2015 alle 10:00 in Piazza Mazzini.
Dopo due anni sfido chiunque a ricordarsi cosa sia stato detto e comunque erano incontri incentrati sul PIU, quindi parlavano non solo di Piazza Mazzini, ma anche del Comune di Colle val D’elsa.
Da allora ne hanno riparlato mercoledi 12 Ottobre 2016 al Politeama alle 21:30.
Come scritto poi dal Sindaco nel 2015, “Da questa programmazione – dice il Sindaco – passa una parte importante del futuro della nostra città sia per l’entità del finanziamento che per la sua ‘natura’ che guarda alla qualità urbana e sociale, alla rigenerazione, all’innovazione. Parliamo della riqualificazione di piazza Mazzini, del recupero a fini sociali dell’edificio di piazza XVIII luglio, ma anche di efficientamento energetico, strade del centro, completamento dell’Archeodromo”.
E’ evidente che era stato fatto una accozzaglia di progetti, ma di Piazza Mazzini in particolare non è stato detto niente.
Distruggere poggibonsi?? Sembra il motto di questa giunta.

Il responsabile area Valdelsa, Mori Mauro