Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Partiti i lavori di realizzazione della nuova rete fognaria al Santarello

Entro fine estate,  grazie al lavoro congiunto di Nuove Acque e del Comune di Sinalunga, il territorio sarà dotato di una nuova infrastruttura  fognaria e idrica

Sinalunga

SINALUNGA.  Circa 1700 metri di rete fognaria con due impianti di sollevamento per riportare le acque reflue a un livello utile da poter essere spinte verso il depuratore comunale: è questo l’obiettivo dell’opera che il Comune di Sinalunga e Nuove Acque realizzeranno in località Santarello a Sinalunga e i cui lavori sono stati avviati. Con l’occasione saranno sostituiti anche oltre 300 metri di condotta idrica. 

Si tratta di un’opera attesa da oltre 10 anni e che sarà presto realtà, grazie a un investimento di circa 400mila euro, finanziati interamente dalla società Nuove Acque, il gestore del servizio idrico integrato della provincia di Arezzo e parte della provincia di Siena. Ancora un obiettivo realizzato da Nuove Acque in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Sinalunga e con il supporto del Consigliere di Nuove Acque, Mario Mariottini. 

“L’opera consentirà alle famiglie del Santarello di usufruire del servizio di depurazione. Il lavoro, inoltre, consentirà la messa in sicurezza dell’intera area anche dal punto di vita igienico-sanitario. Un’importante opera che si concretizza e che va verso le necessità dei cittadini di quell’area; un passo avanti anche per le politiche sanitarie e ambientali dell’intera comunità di Sinalunga” – ha commentato il sindaco di Sinalunga, Edo Zacchei.

 

Il Presidente di Nuove Acque, Paolo Nannini ha aggiunto: “Prosegue il nostro impegno per rinnovare il servizio anche in quelle piccole località che pur avendo una densità di popolazione inferiore ai capoluoghi non possono essere trascurate in termini di infrastrutture moderne. Le nostre priorità sono i bisogni della cittadinanza per offrire quotidianamente in ogni parte del territorio gestito un servizio che sia garanzia di efficienza e sostenibilità ambientale, sia dal punto di vista della fornitura di acqua potabile che della depurazione, sia che si tratti di un grande centro urbano che di un agglomerato più piccolo”.