Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

MonteroniViva ed il caso della piscina di Buonconvento

Il candidato sindaco Granchi propone un contributo pluriennale per dare stabilità alla gestione dell'impianto

MONTERONI D’ARBIA. Un contributo pluriennale per assicurare stabilità alla gestione della Piscina di Buonconvento, frutto di una iniziativa comune che veda i Comuni di Buonconvento e Monteroni d’Arbia, fianco a fianco, nell’impegno concreto di fare rete su questo come su altri fronti.

E’ la proposta di Massimo Granchi, candidato sindaco per MonteroniViva per porre fine al disagio creato ai cittadini dalla chiusura della Piscina Comunale di Buonconvento. Un percorso chiaro e definito che porti all’apertura della piscina coperta per tutto l’anno, dove mandare i nostri figli ad imparare a nuotare e dove promuovere attività sportive e benessere. “Bisogna partire con il riconoscere che l’impianto di Buonconvento è una struttura di interesse sovracomunale. È necessario superare i campanilismi del passato che hanno portato alla situazione odierna ed affiancarsi al Comune di Buonconvento, con pari dignità e pari oneri, nella gestione della piscina. Metteremo a disposizione un contributo pluriennale per assicurare stabilità alla gestione dell’impianto: questa è l’unica strada possibile per consentire a tutti noi di usufruire nuovamente di questa struttura, che per anni ha rappresentato un fiore all’occhiello della Valdarbia”.

“La nostra proposta – conclude il candidato a sindaco che nei prossimi giorni incontrerà i candidati  in corsa per il governo di Buonconvento – è rivolta a chiunque sarà chiamato a guidare il municipio di Buonconvento nei prossimi cinque anni, senza distinzione di colore politico, ma nell’interesse di tutta la nostra collettività. La Monteroni di tutti noi si merita la propria piscina coperta per tutto l’anno e non solo una vasca rinfrescante per l’estate”.