LN e lupi: si torna a proporre una soluzione

I rappresentanti del Carroccio lanciano l'idea di adottare cani Kangal per proteggere gli armenti dagli attacchi dei predatori

SIENA. “Per  contrastare il  grave fenomeno dei lupi si può certamente procedere anche ai prelievi selettivi – afferma Roberto Salvini, Consigliere regionale della Lega Nord – ma pensiamo che ciò  sia solo uno degli strumenti per fronteggiare la questione, ma non chiaramente il più adatto, considerando l’ampiezza della criticità che sta colpendo intensamente, come riportano le cronache giornalistiche, anche l’area senese, dove, barabaramente, sono stati, pure recentemente, impiccati due lupi ad un cartello stradale.”

“In alternativa – precisa il rappresentante del Carroccio – crediamo, fermamente, che l’adozione di cani Kangal (razza di tipo molossoide, originaria della Turchia), sarebbe decisamente più efficace per proteggere concretamente gli armenti dai ripetuti attacchi predatori.” “Quindi-conclude Roberto Salvini- noi le idee sulla citata e grave criticità abbiamo, da svariati mesi, dimostrato di averle chiare e distinte; forse chi governa la Regione un po’ meno, volendo difendere, contemporaneamente, l’aggressore e l’aggredito!”