Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’ambulatorio per gli accessi venosi dal 1° aprile a Campostaggia

POGGIBONSI. A partire dal prossimo primo aprile, sarà attivo, nei locali del poliambulatorio ospedaliero dell’Alta Valdelsa in località Campostaggia nel Comune di Poggibonsi, un ambulatorio unico per gli accessi venosi, dedicato a pazienti oncologici e polipatologici gravi.

L’ambulatorio, con medico anestesista e infermiere specializzato, prevede la totale presa in carico del paziente, che avrà necessità del posizionamento di un catetere per infusioni, che richiedano un accesso venoso centrale.

La gestione degli impianti sarà, dunque, a carico dei medici anestesisti o degli  infermieri specializzati a seconda del tipo e della complessità dell’impianto previsto.

Per il nostro ospedale dell’Alta Valdelsa è un altro importante passo in avanti a tutela dei cittadini – ha commentato Simonetta Sancasciani, direttore del presidio ospedaliero di Campostaggia -. I pazienti che si rivolgono alle nostre strutture sanitarie possono contare su servizi di presa in carico concentrati in un unico ambulatorio, grazie all’impegno e alla disponibilità degli operatori che lavorano sempre con grande dedizione e altruismo”.

L’ambulatorio sarà dotato delle tecnologie più avanzate concernenti la procedura d’impianto e il corretto posizionamento di cateteri vascolari, occupandosi della gestione dei cateteri una volta impiantati, con la finalità di prevenire o ridurre le complicanze infettive e meccaniche.

L’ ambulatorio infermieristico, inoltre, garantirà l’accoglienza e la corretta informazione ai pazienti e ai loro familiari.

All’ambulatorio si accederà tramite agenda CUP e agenda autogestita dagli specialisti. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare il numero di telefono cellulare 3668221373.