Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Istituto ‘B. Ricasoli’: premio speciale per studenti della sede di Ranza

La giuria ha assegnato riconoscimento speciale a tre testi brevi su migranti ed esperienza in carcere

SIENA. “Premio speciale della giuria” per tre studenti della sede carceraria di Ranza dell’Istituto enogastronomico di Colle Val d’Elsa – indirizzo dell’Istituto d’Istruzione superiore statale “Bettino Ricasoli” di Siena – al concorso di scrittura creativa in lingua francese “Ça twitte! 140 manières de le dire” organizzato nei giorni scorsi dall’Università per Stranieri di Siena. Gli studenti detenuti sono stati premiati per tre testi brevi dedicati ai migranti e all’esperienza del carcere e hanno ricevuto i libri messi a disposizione per tutti i vincitori del concorso dalla Librairie française di Firenze, sostenitrice dell’iniziativa.

I premi e l’attestato di partecipazione degli studenti di Ranza sono stati ricevuti dal dirigente scolastico dell’Istituto “Bettino Ricasoli”, Tiziano Neri, e dalla referente dell’Istituto per la sede carceraria di Ranza, Gilda Penna, che hanno sottolineato l’impegno e la crescente partecipazione degli studenti detenuti verso iniziative di crescita personale e di confronto con il mondo esterno attraverso la scuola e la didattica messa a disposizione dall’Istituto “Bettino Ricasoli”.

Il concorso “Ça twitte! 140 manières de le dire” era aperto a tutti i residenti e gli iscritti in istituti della regione Toscana e ha diviso i partecipanti in quattro categorie – due dedicate alla “Prosa” e due alla “Poesia” – aperte a studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado e a studenti e studentesse universitari e adulti, chiamandoli a scrivere testi poetici oppure in prosa a tema libero pari alla lunghezza di un tweet, 140 caratteri.