Il futuro di Ampugnano in una mozione in Consiglio a Sovicille

Il documento, firmato da Barillà, Boldrini, Camozzi e Innocenti, chiede di sollecitare il passaggio dell'area alla Regione

Aeroporto di Siena

SOVICILLE. Riceviamo e pubblichiamo la mozione presentata in consiglio comunale in seguito all’annullamento della gara indetta dall’Enac per la concessione ventennale della gestione dell’aeroporto di Ampugnano.

MOZIONE SU ANNULLAMENTO GARA AEROPORTO AMPUGNANO

Considerato:

  • Che il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta), ha annullato la gara indetta dall’ENAC concernente l’affidamento in concessione ventennale della gestione dell’aeroporto di Ampugnano con la conseguenza che l’attuale gestore dovrà cessare la propria attività all’interno del sedime aeroportuale;
  • Che questa nuova vicenda offre l’opportunità di un’ulteriore riflessione sui destini dell’Aeroporto e dell’area su cui insiste;

Tenuto conto che questo Consiglio Comunale, nella seduta del 14/02/2015, dopo una ampia discussione sulle prospettive dell’Aeroporto, all’indomani della indizione della gara da parte dell’ENAC, ha approvato un o.d.g. proposto dalla maggioranza nel quale tra l’altro veniva detto: “Siamo, infine, fortemente interessati a verificare l’opportunità che la normativa vigente prospetta, di richiedere, coinvolgendo la Regione, il trasferimento a titolo non oneroso dell’area di demanio aeroportuale. Allo scopo, verificheremo la fattibilità e la modalità di realizzazione di questo passaggio, studiandone le relative procedure.”

Valutato, come la nuova situazione, con l’annullamento della gara, determinerà la piena disponibilità dell’area non più gravata da vincoli concessori, e che pertanto, l’idea del passaggio del demanio aeroportuale al Comune, ne esce ulteriormente rafforzata alla luce anche dell’esperienza passata, che ha visto il fallimento di numerosi tentativi di utilizzazione della struttura per scopi aviatori;

Pertanto, il Consiglio Comunale ritiene opportuno richiedere al Sindaco e alla Giunta:

  1. Di impegnarsi a intervenire nelle sedi competenti compreso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, affinché si giunga presto al passaggio del Demanio Aeroportuale alla Regione come previsto dal DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 17 SETTEMBRE 2015 NR. 201 (GU nr. 294 del 18.12.2015) e successivamente a questo Comune, per valutarne la destinazione più idonea all’interesse della comunità;
  2. Di intervenire presso l’ENAC affinché non proceda a una nuova indizione della gara nelle more del passaggio del Demanio Aeroportuale alla Regione;
  3. Di promuovere un incontro urgente fra una delegazione del Consiglio Comunale del Comune di Sovicille e il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi o con l’Assessore Regionale alle “Infrastrutture, mobilità, urbanistica e politiche abitative” Vincenzo Ceccarelli, per sollecitare la richiesta del trasferimento del Demanio aeroportuale alla Regione privo da ogni condizionamento.

Innocenti Lorenzo;  Camozzi Alfredo; Elena Boldrini;  Barillà Antonino