Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Il Comune di Chiusi aderisce ad Avviso Pubblico

La Città di Chiusi è un ente che combatte la mafia e la corruzione

CHIUSI.  Il Comune di Chiusi ha aderito alla rete nazionale “Avviso Pubblico”, associazione che riunisce gli Enti Locali che si impegnano concretamente per promuovere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile con l’obiettivo di prevenire e contrastare le mafie, la corruzione e il malaffare.  
“E’ importante continuare a lottare per il diritto di avere una società libera da ogni forma di mafia – sottolinea l’assessore Sara Marchini – E’ per questo che la nostra città ha sposato il manifesto di Avviso Pubblico i cui principi sono gli stessi che guidano e ispirano la nostra azione amministrativa. L’unica risposta efficiente contro le mafie è quella di non avere paura, di non nascondersi e di non rimanere in silenzio perché tutto questo alimenta e dà energia alle associazioni criminali. Non dobbiamo però commettere l’errore di pensare alle mafie solo come grandi organizzazioni lontane dal nostro territorio perché, se pur con metodi e strategie diverse, anche la nostra Provincia non è immune da radicamenti mafiosi. Non dimentichiamoci poi che ogni persona, nei limiti della legge, ha il diritto di esprimersi, di manifestare e perseguire i propri obiettivi; essere limitati in questi diritti, con forme di intimidazione diretta o indiretta, è comunque da considerarsi mafia. La nostra città continuerà a promuovere i valori della legalità e del merito e continueremo a rimanere vigili senza abbassare la guardia in modo che i nostri figli possano essere orgogliosi di vivere in un territorio libero. Ringraziamo l’Associazione provinciale di Arci Siena e in particolare la sua presidente Serenella Pallecchi per averci fatto conoscere questa realtà così importante grazie al Protocollo d’intesa per la promozione della legalità e della giustizia sociale sottoscritto insieme al nostro Comune”. 


L’adesione ad “Avviso pubblico” è avvenuta dopo l’approvazione in Consiglio Comunale di una mozione che impegnava il Comune di Chiusi a formalizzare questa scelta per continuare la collaborazione con questa associazione. Infatti, già lo scorso anno, il Comune aveva iniziato una collaborazione con “Avviso Pubblico” attraverso una giornata di formazione sull’anticorruzione dedicata ai dipendenti comunali, partecipando ufficialmente alla “Giornata dedicata alla memoria delle vittime di mafia” e con la “Giornata della legalità e della trasparenza” organizzata lo scorso maggio a cui aveva partecipato Giuliano Palagi, membro della Commissione Consultiva di dell’associazione, e durante la quale la Giunta Comunale e i Consiglieri Comuali presenti hanno sottoscritto la “Carta di Avviso Pubblico – Codice Etico per la buona Politica”.