Gli ex dipendenti dell’Aeroporto scrivono al sindaco

Nella lettera esprimono a Gugliotti "la più completa disapprovazione" sulla mozione

SIENA. Gli Ex dipendenti in mobilità dell’ex Società Aeroporto di Siena S.p.A.  scrivono una lettera al sindaco Gugliotti dopo la mozione sull’Aeroporto.
“Gentilissimo Sindaco,
in riferimento alla mozione presentata dai Sig.ri Innocenti, Boldrini, Camozzi e Barillà relativa all’Aeroporto di Siena Ampugnano, riteniamo opportuno farle conoscere la nostra più completa disapprovazione.
Nella mozione viene evidenziato erroneamente come il demanio una volta passato alla Regione possa passare attraverso una “valutazione per valutarne la destinazione più idonea all’interesse della comunità”.
Non entriamo nel merito delle leggi e delle norme che lei sicuramente avrà già ampiamente esaminato, ma fermo restando quanto previsto dal Decreto, il demanio non rientra nei beni disponibili e rimane  assoggettato al ramo aeronautico e alle norme derivanti dal Codice della Navigazione.
Riteniamo opportuno che lei  debba informare correttamente questi Signori, per evitare che notizie erronee vengano divulgate ai suoi cittadini come è già successo in passato.
Come riteniamo gravissime le richieste di intenzioni a non procedere a nuova gara, visto la nostra attuale situazione.
Le ricordiamo che a breve finirà il nostro sussidio di disoccupazione e per noi è essenziale che la gara sia effettuata nel più breve tempo possibile, lotteremo per questo in ogni sede contro ipotesi assurde non supportate dalla legge e soprattutto verso chi ostacolerà il nostro percorso nella speranza di riottenere il  lavoro.
Cordiali saluti.

Gli Ex dipendenti in mobilità della Ex Società Aeroporto di Siena S.p.A.”