Finge una rapina per coprire l’ammanco di cassa: denunciato

I Carabinieri hanno scoperto le varie contraddizioni del 27enne

MONTEPULCIANO. Un 27enne di Montepulciano, residente a Sinalunga, di professione pizzaiolo è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri per furto e simulazione di reato.

Gli elementi raccolti dagli investigatori hanno fatto emergere diverse contraddizioni tra quanto dichiarato dal denunciante e quanto appurato dagli inquirenti attraverso i vari accertamenti, per cui l’uomo, non potendo fare altrimenti, dinanzi alle domande dei Carabinieri, ha ammesso di aver simulato la rapina segnalata per coprire l’ammanco della somma di €. 1000,  sottratta all’incasso dei giorni 5 e 6 marzo scorsi del ristorante pizzeria, intestato a una società costituita con alcuni congiunti.

Il 27enne, dopo aver ammesso spontaneamente la simulazione, ha asserito di essersi impossessato dei soldi in questione per fare degli acquisti voluttuari e delle giocate sfortunate alle slot machines con le quali aveva sperato di rimediare al danno. Non sapendo come giustificare gli ammanchi, si era poi inventato una rapina.