Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

‘E il caro estinto diventa compost’… con i cipressi di San Quirico

Pubblicato nell’edizione on line de La Stampa un articolo sulla trasformazione dei cadaveri negli States e si associa l’immagine dei cipressi di San Quirico d’Orcia

 SAN QUIRICO D’ORCIA.  «Un’immagine fuorviante sia per il contenuto che per il riferimento geografico. Associare il nostro paesaggio alla notizia che negli Stati Uniti si possono trasformare i cadaveri in compost ha dell’incredibile. Che l’errore provenga da un quotidiano autorevole come La Stampa sorprende ancora di più. Chiediamo, quindi, che quell’immagine venga immediatamente rimossa». A chiederlo il Sindaco di San Quirico d’Orcia Danilo Maramai in relazione all’articolo pubblicato questo pomeriggio nell’edizione on line de La Stampa dal titolo “E il caro estinto diventa compost”. A corredo del pezzo, infatti, è stata inserita l’immagine della corona di cipressi, simbolo del paesaggio di San Quirico d’Orcia e della Toscana nel mondo riconosciuto patrimonio mondiale dell’umanità Unesco e inseriti tra gli alberi monumentali della Toscana. Nel corso degli anni la corona di cipressi è stata al centro di numerosi episodi di plagio e utilizzata in modo improprio in campagne pubblicitarie e spot; dal 2011 è, infatti, in vigore un regolamento sul copyright per l’utilizzo a fini commerciali delle immagini del paesaggio sanquirichese. Un regolamento che si basa sul principio di reciprocità e cioè quello del corretto accostamento di un paesaggio, icona nel mondo, a spot, film e campagne promozionali.