Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Due spacciatori forzano il posto di controllo dei Carabinieri: arrestati

Sono stati trovati in possesso di stupefacenti di vario genere

PIENZA. Stanotte all’1.30 circa, a Pienza, durante un normale servizio di controllo del territorio, i Carabinieri della locale Stazione hanno intimato l’alt ad una Smart che invece che fermarsi si è data immediatamente alla fuga, superando in velocità il posto di controllo.

Dopo un breve inseguimento i militari hanno raggiunto i fuggitivi, li hanno bloccati, sottoponendoli poi a perquisizione e identificazione. Il conducente è risultato essere un 33enne pregiudicato di Foiano della Chiana, mentre il passeggero era un 24enne di Gallipoli (LE), pregiudicato anch’egli, residente a Castiglion del Lago. Quest’ultimo al momento della fuga ha gettato in cunetta un involucro, che i Carabinieri hanno recuperato. In esso sono state rinvenute 19 dosi di sostanza stupefacente suddivise in tre dosi di cocaina per un peso lordo di gr. 1,4, undici di ketamina per un peso lordo di gr. 9,6 e cinque di anfetamine per un peso lordo di gr. 3,8.

dav

A questo punto sono stati fatti intervenire i Carabinieri del NOR della Compagnia di Montepulciano, aliquota operativa. La perquisizione, inizialmente orientata alle persone e all’autovettura, è stata così estesa alle abitazioni dei fermati e presso il domicilio poliziano del più giovane sono stati rinvenuti ulteriori gr. 2 di hashish, mentre presso l’abitazione del foianese sono stati trovati gr. 8,7 di cocaina, gr. 6 di anfetamine suddivise in tre dosi, gr. 1 di ketamina, gr. 44 di marijuana, gr. 120 di hashish, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, nr. 3 piante di canapa indiana, una serra per la coltivazione di marijuana, attrezzata con lampada solare, termostato e ventola per l’aerazione.

I due sono stati arrestati per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti sono stati associati al carcere senese di santo Spirito a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena.