Distretto agroalimentare Toscana Sud: Sinalunga nel Comitato promotore

Deliberata l’adesione al progetto per la valorizzazione del “Prodotto Toscano”

Sinalunga

SINALUNGA. L’Amministrazione comunale di Sinalunga ha aderito al Comitato Promotore del Distretto Agroalimentare della Toscana del Sud con l’obiettivo di proporre al MIPAF un “Contratto di Distretto” che si proponga la valorizzazione del “Prodotto Toscano” attraverso la sua commercializzazione diretta ma anche attraverso la trasformazione e commercializzazione delle produzioni agricole di base delle filiere interessate all’interno di un brand Toscano. E’ quanto stabilito dalla giunta sinalunghese sulla base delle linee di indirizzo della Regione Toscana con riguardo alla valorizzazione del sistema produttivo agroalimentare della Toscana del sud.

«Il comparto agroindustriale trova in questi territori condizioni ottimali per il suo sviluppo, – spiega il Sindaco Riccardo Agnoletti – dove alle eccellenze produttive, si associa come elemento distintivo e caratterizzante il brand “prodotto in Toscana”. Per questo abbiamo aderito con convinzione a questo progetto che siamo sicuri potrà dare nuovo impulso alla valorizzazione delle nostre eccellenze agroalimentari».

In particolare gli indirizzi prevedono di realizzare un progetto specifico dedicato allo sviluppo del comparto agroalimentare, rurale e dell’agricoltura di qualità che possa favorire l’insediamento e la qualificazione di imprese agroalimentari innovative ai fini del rilancio del settore, con particolare attenzione ai territori rurali della Toscana; che da una recente indagine dell’IRPET presentata alla Leopolda di Follonica emerge la presenza di una vasta area meridionale della regione che presenta caratteristiche che la diversificano in modo significativo dal resto della Toscana e che su tale territori il peso dell’agricoltura in termini di PIL e addetti riveste un peso maggiore rispetto ad altri settori economici; infine nel sistema produttivo della Toscana del sud il settore agricolo rappresenta un elemento di eccellenza sia in termini produttivi che occupazionali ed è una delle componenti economiche di maggiore rilevanza ad oggi solo in parte sviluppata e valorizzata.