Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Colle a "Costruire insieme" i progetti del Comune

COLLE VAL D'ELSA. Al Circolo Arci del quartiere colligiano nell’ambito della campagna di ascolto “Costruire Insieme – l’amministrazione comunale a confronto con i cittadini”, con la partecipazione di Paolo Brogioni e di Massimo Bartalucci, rispettivamente sindaco e assessore al bilancio. Il prossimo appuntamento è in programma mercoledì 11 giugno alle ore 21.30 nella saletta della filiale del Monte dei Paschi di Siena, al primo piano, in Via di Spugna, 2 e sarà dedicato al tema della riqualificazione urbana, con la partecipazione del sindaco e del presidente di Colle Promozione SpA, Stefano Bianchi.
L’incontro a L’Agrestone si è aperto con la presentazione della manovra finanziaria che interesserà il Comune colligiano per l’anno in corso. “Il bilancio di previsione per il 2008 – ha spiegato Massimo Bartalucci – dedica grande attenzione alle politiche sociali, ai giovani, alla scuola, alla promozione della città e del territorio, ma anche al sostegno alle attività produttive e al commercio. I livelli di esenzione e di riduzione delle imposte e delle tariffe rimarranno invariati, per garantire a tutti i cittadini l’accesso ai servizi essenziali. Gli interventi previsti permetteranno una razionalizzazione delle spese ed un riequilibrio del bilancio, garantendo la protezione sociale e gli obiettivi strategici promossi dall’amministrazione comunale per valorizzare e promuovere la città”.
“L’amministrazione – ha continuato Bartalucci – ha stanziato oltre 2 milioni di euro nel settore sociale per finanziare le attività della Fondazione Territori Sociali AltaValdelsa e tutte quelle a sostegno di minori, anziani ed immigrati. A questo si aggiungono le risorse per il fondo affitti, che saranno integrate da trasferimenti regionali, per le famiglie in difficoltà nel sostenere i costi crescenti delle locazioni, e la promozione del progetto “La quotidianità dell’integrazione”, rivolto a cittadini migranti, italiani e stranieri, che coinvolge tutti i Comuni della Valdelsa. Nel settore dell’istruzione e della formazione, poi, spiccano le risorse per la manutenzione del patrimonio scolastico e per la valorizzazione del Polo universitario, con la realizzazione di un avanzato laboratorio di ricerca sulle energie rinnovabili. Questo progetto, anche grazie al protocollo firmato recentemente tra i Comuni di Colle e Casole d’Elsa e l’azienda Pramac, porterà il Polo universitario colligiano ad essere uno dei centri all’avanguardia nella promozione delle energie alternative ed è la migliore risposta alle critiche e ai dubbi che sono stati avanzati nei giorni scorsi sul futuro della struttura”. “Un altro settore caro all’amministrazione – ha aggiunto Bartalucci – è quello della tutela ambientale e del continuo miglioramento della gestione dei rifiuti. In materia di raccolta differenziata, la nostra città occupa già i primi posti in provincia di Siena e nel centro Italia. Accanto a tutto ciò, rivestono particolare importanza le opere pubbliche, con due interventi fondamentali per la città: il completamento della pavimentazione di Piazza Arnolfo e la ristrutturazione del Teatro del Popolo. Presto partiranno anche i lavori per la realizzazione della pista ciclo-pedonale sul vecchio tracciato della ferrovia che collega Colle e Poggibonsi”.
La seconda parte dell’incontro è stata dedicata alla presentazione dell’intervento che interesserà il parco all’interno del quartiere de L’Agrestone. “Il progetto – ha spiegato Paolo Brogioni – prevede la realizzazione di due edifici: uno sarà realizzato di fronte a quello già esistente, che ospita esercizi commerciali e servizi, e vedrà sorgere la parrocchia del quartiere, con spazi per l’oratorio e per attività di vario genere. La chiesa sarà un edificio di dimensioni importanti e rappresenterà un luogo moderno ed innovativo, capace di rispondere alle esigenze del quartiere in relazione alle attività religiose, ricreative e di socializzazione. L’altra struttura, invece, è prevista accanto all’edificio già presente e potrebbe ospitare una scuola materna a servizio de L’Agrestone. Entrambe le strutture saranno costruite a margine dell’area verde, che non subirà modifiche sostanziali”.
“Per quanto riguarda la chiesa – ha aggiunto Brogioni – è stata presentata una prima progettazione e stiamo valutando l’inserimento da un punto di vista urbanistico e ambientale. L’ipotesi di una scuola materna, invece, è legata alla volontà di completare la lottizzazione del quartiere e ad una ricognizione generale sulla situazione delle strutture scolastiche a Colle, con particolare attenzione per le scuole dell’infanzia. In questo settore sono previsti due interventi nei prossimi anni: la realizzazione di una nuova scuola materna a Borgatello, che accoglierà anche gli utenti di Piazza Duomo, ed una nuova struttura in Colle Bassa, in un’area ancora da definire, per alleggerire l’utenza di Via Maremmana Vecchia, la più grande scuola dell’infanzia della città. L’intervento a L’Agrestone permetterebbe anche di razionalizzare il servizio dello scuolabus”.