Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Chiusi: un fine settimana ricco di eventi

Un risultato ottenuto grazie all'impegno del variegato e attivo tessuto associativo chiusino

 

CHIUSI. È stato un fine settimana all’insegna di tante iniziative quello appena vissuto a Chiusi. Grazie all’impegno del ricco tessuto associativo chiusino sono state, infatti, organizzate tante iniziative diverse tra loro che hanno spaziato dal mondo dell’alimentazione intrecciato con la cultura, l’arte e le radici etrusche passando per quello del volontariato fino al teatro, allo sport e al rock. L’associazione per i diritti degli anziani (ADA) ha organizzato una mattina interamente dedicata all’apprendimento per i ragazzi delle scuole l’importanza di una sana alimentazione prendendo anche spunto dalle antiche abitudini degli etruschi.

Durante l’iniziativa, intitolata “Etruschi a tavola, imparare dal passato per vivere bene oggi”, è stato raccontato il progetto Experience Etruria, ricordato l’accordo con il Miur e proiettato il video con le peculiarità dei territori e del banchetto Etrusco sono state coinvolte psicologhe e nutrizioniste ed esperti del mondo etrusco, come la Direttrice del Museo Nazionale Etrusco di Chiusi Dott.ssa Maria Angela Turchetti che, alla fine dell’incontro ha fatto anche da guida alla visita del Museo Nazionale Etrusco di Chiusi, grazie alla collaborazione con il Polo Museale della Toscana.foto-gecbook

Alla Pubblica Assistenza è stato invece organizzato, insieme alle associazioni La Goccia e L’Albero, un pomeriggio dedicato alla riflessione sull’importanza del ruolo che il volontariato riveste nella società. L’iniziativa, denominata “Stare bene con gli altri – stare bene con se stessi”, si è svolta nei locali della Pubblica Assistenza di Chiusi. Il sabato chiusino si è infine chiuso con il sold out del Teatro Mascagni dove sul palcoscenico è andato in scena “Angelicamente anarchici” con Michele Riondino, lo spettacolo è stato introdotto dalla formula di “A tu per tu” dove proprio Riondino ha incontrato il pubblico nel foyer del Teatro, poco prima di andare in scena. Nella mattina di domenica, sfidando il freddo, sono partiti dal velodromo di Montallese Andy Franci i ciclisti della pedalata organizzata dal nuovo gruppo sportivo Asd Montallese Ciclismo. Nel pomeriggio l’atmosfera si è fatta invece “rock” con il primo appuntamento GEC&Book”(anteprima Libriamoci) che si è svolto nei locali del Seasons – restaurant wine cafè A Chiusi Scalo. Durante l’iniziativa, organizzata dall’associazione GEC Gruppo Effetti Collaterali incollaborazione con Chiusinvetrina CCN – Chiusi Scalo, con la partecipazione di giovani musicisti e gruppi culturali, Elisa Giobbi hapresentato “Rock’n’roll Noir” ovvero il libro dedicato a sette figure leggendarie del mondo del rock accomunate dalla morte prematura alla fatidica soglia dei ventisette anni.

“Un fine settimana veramente ricco di iniziative – sottolinea il vicesindaco ChiaraLanari – che evidenzia la vitalità di tutta la città grazie all’estro e all’impegno delle molte associazioni del nostro Comune che ringraziamo. Le particolarità e le caratteristiche delle varie iniziative le hanno rese molto interessanti e partecipate. Il nuovo anno è, quindi, iniziato in maniera dinamica e tanto altro è invia di organizzazione per rendere le prossime settimane e mesi attivi e coinvolgenti.”