Chiusi: iniziati i lavori di messa in sicurezza di via Oslavia

Il progetto prevede la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza dell'intersezione di Via Oslavia con Via Mameli e Piazza XXVI Giugno

CHIUSI. E’ stato presentato questa mattina in conferenza stampa alla presenza del sindaco Juri Bettollini, dell’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti, del consigliere regionale Stefano Scaramelli, del vicepresidente della Provincia di Siena Riccardo Agnoletti e del direttore dei lavori ing. Gino Polverini, il progetto esecutivo denominato “Messa in sicurezza attraverso lavori di riqualificazione di Chiusi Scalo – Marciapiedi e viabilità di un tratto di Via Oslavia”.

I lavori in questione rappresentano un’opera pubblica di particolare importanza per la città considerato che via Oslavia è un’arteria cruciale per Chiusi in quanto di collegamento sia extracomunale che locale; caratteristica questa che ha portato la strada ad essere catalogata anche ad “alto rischio” a causa dei numerosi sinistri (anche con vittime) avvenuti durante gli anni.

Scopo principale del progetto è, dunque, quello di aumentare il grado di sicurezza del tratto centrale della strada in cui sono presenti numerose attività lavorative e un giardino pubblico frequentato da adulti e bambini. Per raggiungere questo obiettivo il progetto prevede la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza dell’intersezione di Via Oslavia con Via Mameli e Piazza XXVI Giugno. La rotatoria sarà caratterizzata da 4 bracci di innesto con aiuole spartitraffico: Via Oslavia nord – S.P. 49 (1), Piazza XXVI Giugno (2), Via Oslavia sud – S.P. 49 (3) e Via Mameli (4). Oltre alla rotatoria il progetto prevede la sostituzione degli alberi attuali che hanno causato il disfacimento del manto stradale con altre piante di alto fusto (13 aceri e 12 lecci) nonché la realizzazione di un nuovo marciapiede, che permetterà una “camminata continua” fino alle scuole primarie e il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione a risparmio energetico con lampade a led.

“Siamo molto soddisfatti di veder partire il cantiere per questi lavori – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – perché rappresenta l’attenzione dell’amministrazione nel garantire la sicurezza nei confronti
dei cittadini. Questo tratto di strada nel corso degli anni è stato, purtroppo, scenario di numerosi incidenti e per questo abbiamo deciso di concentrare le nostre energie in una progettazione che mettesse in sicurezza questo tratto della nostra città. Il progetto è stato premiato dalla Regione Toscana che ha concesso il massimo del contributo possibile ovvero 75 mila euro che andranno a completare il quadro economico di questa opera insieme ad altri 80 mila della Provincia e 75 mila del Comune. La soddisfazione per questi lavori è anche data dal fatto che la messa in sicurezza di via Oslavia rappresenta anche una promessa mantenuta che avevamo fatto ai cittadini durante la campagna elettorale.”

“Un’opera pubblica molto importante e attesa da tutto l’abitato di Chiusi Scalo -dichiara l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – al termine dei lavori, che prevediamo entro il mese di novembre, questo tratto di strada sarà completamente riqualificato, messo in sicurezza sia dal punto di vista urbano che stradale e anche l’impatto visivo sarà più consono e adatto alla nostra città.

“Soddisfazione – dichiara il consigliere regionale Stefano Scaramelli –per uno dei contributi regionali più importanti che abbiamo erogato grazie alla sinergia tra Comune, Provincia e Regione unite dal tema della sicurezza nei confronti dei nostri cittadini.”

“La Provincia di Siena  -dichiara il vice presidente Riccardo Agnoletti – attraverso il contributo della Fondazione Monte dei Paschi è riuscita ad intervenire per la riqualificazione e la messa in sicurezza di un luogo importante per la Città di Chiusi. Oltre a questo un altro intervento importante sarà realizzato all’incrocio dei quattro poderi e alla frana della strada provinciale 146 dove inizieremo i lavori nei primi mesi del prossimo anno.”

In lavori di messa in sicurezza di Via Oslavia permetteranno di porre le basi anche per la realizzazione di una nuova “Casina dell’Olio” che sarà collocata accanto alla “Casina dell’Acqua” e permetterà di raccogliere gli
olii domestici. Questo progetto si inserisce nel più ampio piano di messain sicurezza stradale dell’abitato di Chiusi Scalo e rappresenta un ulteriore tassello per il suo completamento. Negli ultimi anni sono stati
realizzati elementi di sicurezza come marciapiedi, attraversamenti pedonali rialzati e rilevatori di velocità. Per lo svolgimento dei lavori e in particolare per la sicurezza nella fase di sostituzione delle piante nei
giorni di giovedì e venerdì prossimo la viabilità nel tratto stradale in questione subirà una modifica; il tratto di via Oslavia interessato dall’intervento sarà chiuso al traffico con la previsione di una viabilità alternativa.