Chiusi: iniziati i lavori per il nuovo Palasport

La struttura sfrutterà le opere già realizzate e quindi le tribune, ma anche i quattro spogliatoi e i servizi igienici per atleti e spettatori

Foto conferenzaPalasport (1)

CHIUSI.  I lavori per il nuovo Palasport di Chiusi, che sorgerà in località Pania, sono partiti e il cantiere è stato presentato, a stampa e televisioni, dal primo cittadino di Chiusi Juri Bettollini, dall’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti, dall’assessore allo sport Sara Marchini, dall’assessore alla cultura Chiara Lanari, dal consigliere regionale Stefano Scaramelli, dai progettisti e dai rappresentanti della ditta che eseguirà i lavori. Dall’affidamento dei lavori, indetto come naturalmente avviene per opere del genere attraverso un bando di gara pubblico, sono passati pochi mesi come previsto dal cronoprogramma del sindaco di Chiusi Bettollini oltre un anno fa, al tempo della prima approvazione del progetto.Foto conferenzaPalasport 4 300x169 Chiusi: iniziati i lavori per il nuovo Palasport
“Per Chiusi oggi è una grande giornata – dichiara il sindaco Juri Bettollini – e siamo veramente soddisfatti di vedere i macchinari all’opera per quello che presto sarà un vero gioiello della nostra città. L’inizio di questi lavori conferma la serietà della nostra amministrazione che prima ha saputo ascoltare le opinioni di tutte le associazioni sportive e dei cittadini e poi, senza fare promesse vane o parlare per slogan, ha saputo tenere la barra dritta e lavorare, con grande umiltà, per arrivare a questo giorno. Finora era stata realizzata tutta la zona dei servizi, ma la nostra amministrazione, già con il sindaco Scaramelli, aveva saputo agire con lungimiranza e capire che era necessario cambiare sostanzialmente la destinazione d’uso di questa area investendo il restante residuo del mutuo, pari a 1 milione di euro, non più per un campo di calcio, ma per una struttura polifunzionale che sarà di grande beneficio per tutta la città. Il progetto ha superato con successo la grande difficoltà della burocrazia che attanaglia le pubbliche amministrazioni, ed è per questo che la soddisfazione è maggiore in quanto abbiamo dimostrato che un Comune come il nostro può, da solo, sognare e mettere in piedi grandi progetti. Il nuovo Palasport offrirà, alla nostra città, opportunità mai viste prima, sia dal punto di vista sportivo, ma anche per tutte le occasioni che si possono creare con il mondo del congressuale e della musica. Questo è un progetto che consegna a tutta la zona un grande elemento di concretezza perché ci potranno essere sviluppi futuri, perchè potrà essere un incubatore di lavoro e di investimenti anche per altri imprenditori e perché, considerata la centralità della nostra città al confine con tre province e due regioni,bpotrà essere un punto di riferimento per un territorio veramente vasto. Chiusi sta dicendo sì al proprio futuro e presto avremo una cittadella dello sport e del divertimento come mai se ne sono viste in queste zone”.
“Siamo veramente soddisfatti – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – dell’avvio di questo cantiere che per la nostra città rappresenterà sicuramente una chiave di sviluppo importante e attesa da molti anni. Dal punto di vista tecnico il Palasport è pensato per il grande sport professionistico sia per tutte quelle società sportive che attualmente si allenano fuori dal nostro Comune o nelle palestre delle nostre scuole, in quanto non trovano spazio nello storico PalaCoopersport. Questa operazione ci permetterà dunque di liberare le palestre scolastiche e di destinarle esclusivamente alle attività didattiche. Una volta finita la struttura sarà una delle più belle e funzionali di tutta la Provincia di Siena e della Toscana; bella da vedere dentro e fuori e siamo certi che per la nostra città sarà un elemento di crescita importante.”Foto conferenzaPalasport 3 300x169 Chiusi: iniziati i lavori per il nuovo Palasport
Il Palasport in località Pania sarà caratterizzato da una struttura di legno lamellare con copertura con doppio telo in pvc ignifugo di colore bianco, mentre il campo da gioco sarà adatto sia alla pratica di varie discipline sportive (pallavolo, basket, pallamano, calco a 5) sia alla realizzazione di eventi come concerti o convegni. La struttura sfrutterà le opere già realizzate e quindi le tribune, ma anche i quattro spogliatoi e i servizi igienici per atleti e spettatori. Ci saranno opere aggiuntive come una sala muscolazione e un’autonoma sala stampa necessaria per eventuali manifestazioni o campionati di serie A. Il nuovo Palazzetto dello Sport avrà un’altezza di circa 10 metri, il campo da gioco polivalente avrà una lunghezza di 44 metri per una larghezza di 23 e le tribune, potranno ospitare circa 700 spettatori seduti e omologati che poi potranno aumentare ad oltre 1000 in un successivo passaggio nel quale saranno installate altre tribune mobili oltre a servizi vari come bar, infermeria e biglietteria. Oltre a tutto questo il progetto si completerà con la realizzazione della rotatoria che permetterà l’accesso all’area dalla strada statale.