Chiusi: Il centro storico è sempre più vicino allo Scalo

Inaugurata la nuova strada di Santa Caterina/Poggio Gallina

CHIUSI. E’ stata inaugurata questa mattina (sabato 4 novembre) la nuova strada di collegamento tra via Santa Caterina e via Pier de Forest (Poggio Gallina) che, di fatto, rappresenta il primo stralcio della viabilità alternativa inserita nel Piano Regolatore e denominata “secondo accesso al centro storico”. L’intervento, che ha avuto un costo complessivo di circa 400 mila euro, ha permesso di realizzare circa 400 metri di strada completamente asfaltata e urbanizzata attraverso la realizzazione di nuovi marciapiedi, nuovo impianto di illuminazione a led e altre opere di sottoservizi quali rete fognaria e acquedotto già predisposte anche per un aumento di utenze rispetto a quelle attuali.
L’inaugurazione della nuova strada ha offerto anche l’occasione per descrivere la conclusione dei lavori anche nel comparto residenziale di Poggio Gallina (ormai unite a Santa Caterina con la nuova strada) e nello specifico in via Talamone, via Puccini, via Poggio Gallina e via IV Novembre. Gli interventi in questa area, svolti con tempistiche molto veloci, hanno permesso di rifare il manto stradale, la segnaletica orizzontale oltre all’installazione di alcuni dossi artificiali come richiesto dagli abitanti della zona durante lo svolgimento di una riunione pubblica la scorsa estate.
“L’inaugurazione di oggi è molto importante – dichiara il sindaco Juri Bettollini – perchè abbiamo dato una risposta concreta ai cittadini che abitano questa zona della nostra città e che adesso hanno un’area completa ed urbanizzata grazie anche alla nuova illuminazione, rete fognaria e marciapiedi. La nuova strada di Santa Caterina, appena inaugurata, è già molto utilizzata dalla cittadinanza e siamo certi che sarà di grande beneficio per tutti gli abitanti del quartiere. Grande soddisfazione è anche per gli interventi fatti a Poggio Gallina perché era una delle promesse fatte in campagna elettorale e perché gli abitanti della zona avevano espresso chiaramente la necessità di intervenire per migliorare la vivibilità del quartiere. L’importanza della giornata di oggi arriva anche per l’aspetto della continuità amministrativa con l’ex sindaco Stefano Scaramelli che scelse di accantonare risorse, e quindi privarsene nel suo mandato, per garantire a chi sarebbe venuto dopo di lui gli strumenti giusti per lavorare al meglio per cogliere le opportunità migliori per la città. L’occasione non è tardata ad arrivare perché appena il governo Renzi ha deciso di sbloccare il patto di stabilità ci siamo fatti trovare pronti sia con i progetti sia con le risorse e questo ci ha permesso di arrivare al taglio del nastro di oggi. Oggi è, quindi, una bella giornata per la nostra città anche perché l’inaugurazione della nuova strada di Santa Caterina è stata una vera festa coi cittadini intervenuti anche dalle frazioni di Montallese, Macciano, Rione Carducci, Montevenere e anche Chiusi Città; questa è la dimostrazione che la nostra è una comunità che vuole crescere unita e che sa riconoscere l’importanza di un’opera pubblica anche se un po’ lontano da casa propria.”
“Siamo soddisfatti di essere arrivati alla conclusione dei lavori su Santa Caterina e Poggio Gallina – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – per tutto il tempo abbiamo monitorato il cantiere da vicino per essere certi che le opere rispondessero alle esigenze dei cittadini. Per questo abbiamo voluto anche ringraziare pubblicamente la ditta e gli operai che hanno lavorato alla nuova opera, perché si sono sempre dimostrati professionali e disponibili alle nostre richieste. Anche gli interventi di asfaltatura a Poggio Gallina  sono molto importanti perché la zona ha sicuramente guadagnato in decoro, fruibilità e sicurezza.”
L’inaugurazione della nuova strada è stata festeggiata con un ottimo rinfresco organizzato dagli abitanti del quartiere che sono stati ringraziati dall’amministrazione comunale.
Oltre ai lavori appena inaugurati nella Città di Chiusi sono tanti gli interventi anche di piccola manutenzione in corso di svolgimento come in via Leonardo da Vinci (cuore del Centro Commerciale Naturale di Chiusi Stazione) dove gli operai del Comune, insieme all’azienda Margheriti, stanno lavorando per abbellire tutte le aiuole in vista del periodo natalizio. Altre importanti opere sono la riqualificazione di via Oslavia che sta procedendo nei tempi previsti e nel segno della sicurezza e la rotatoria del nuovo Palazzetto dello Sport che è già stata appaltata e che presto vedrà l’inizio dei lavori.