Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Arrestato per resistenza e minacce. E la compagna… pure

POGGIBONSI. Oggi (12 novembre), verso mezzogiorno, i Carabinieri della Stazione di Colle ed il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Poggibonsi hanno tratto in arresto P.S., responsabile di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

I Carabinieri del locale Comando, con il supporto dei colleghi della Compagnia d’Intervento Operativo del Btg. Toscana, messa a disposizione dal Comando Generale dell’Arma, stavano perlustrando il territorio per prevenire reati. La loro attenzione è stata attratta da P.S., 52enne già noto alle cronache, che, con fare ritenuto sospetto, passeggiava per il centro di Colle. Gli uomini dell'Arma hanno quindi deciso di procedere ad un controllo, ma l'uomo ha opposto resistenza ed ha iniziato a minacciare i Carabinieri, cosicchè il 52enne è stato portato in caserma per ulteriori e più approfonditi accertamenti, al termine dei quali è stato arrestato.

Come è prassi, sono stati avvertiti i familiari dell’arrestato; la convivente di P.S., V.M., 48 enne, anch’essa originaria del Meridione, si è presentata in caserma e ha iniziato a sua volta ad inveire contro i Carabinieri, rei di avere arrestato il convivente. Poichè P. S. doveva essere trasferito altrove, la donna – per impedirne il trasferimento – si è sdraiata a terra davanti alla gazzella, creando notevole disagio ai Carabinieri, che le hanno tentate tutte per convincere la donna a spostarsi e non causare un interruzione di pubblico servizio. Alla fine, i militi hanno deciso di spostare di peso la donna, ma come una furia V. M. ha iniziato a colpirli a calci.

Anche la donna è stata tratta in arresto con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.