Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Aglione della Valdichiana: la ricerca continua

Il progetto di recupero caratterizzazione e conservazione è affidato a Qualità e Sviluppo Rurale e coordinato da Stefano Biagiotti

VALDICHIANA. In questi giorni l’Aglione della Valdichiana ha raggiunto un altro importante risultato; è stata affidata, a Qualità e Sviluppo Rurale, la consulenza per la realizzazione del progetto di recupero, caratterizzazione e conservazione da parte di Ente Terre Regionali Toscane, una società della Regione Toscana.

L’incarico deriva dalla manifestazione di interesse, promossa dalla società di Montepulciano e alla quale hanno partecipato oltre 40 soggetti, e che nel mese di giugno risultò attestarsi al secondo posto della graduatoria regionale.

Il gruppo di lavoro coordinato da Stefano Biagiotti dell’Università Telematica PEGASO, e costituito da Emidio Albertini dell’Università di Perugia, Niccolò Terzaroli ed Enrica Berna, dovrà procedere alla caratterizzazione morfologica e genetica. I tecnici avranno circa 18 mesi per restituire alla Regione Toscana il dossier con gli studi ed i dati delle prove in campo e di laboratorio.

“Al termine di questa consulenza” -dice il Prof. Stefano Biagiotti- “perverremo ad una migliore conoscenza dell’Aglione della Valdichiana e all’ identificazione delle sue caratteristiche morfologiche e genetiche. Ci auspichiamo che la ricerca porti a definire l’ecotipo caratteristico dell’area della Valdichiana. Un altro tassello viene aggiunto per legare ancora di più questa eccellenza agroalimentare all’area di produzione.”.

L’Aglione della Valdichiana , in questi ultimi anni, ha suscitato molto interesse sia nei produttori quanto nei consumatori, residenti e ospiti della Valdichiana. Le azioni messe in campo dall’Associazione per la Valorizzazione e la Tutela dell’Aglione della Valdichiana hanno portato questo prodotto tipico a rappresentare l’area all’Accademia dei Georgofili, nei mass media e si stanno riscuotendo interessanti risultati anche nella grande distribuzione organizzata.

L’Aglione della Valdichiana è la dimostrazione di una serie di buone pratiche come la valorizzazione del prodotto tipico -legato alla storia, all’ identità e alla cultura di un’area- il dialogo dal basso tra stakeholder, il coinvolgimento della policy e la capacità di progettazione di area vasta è la dimostrazione che per parlare di sviluppo locale è necessario parlare di Valdichiana Toscana e superare i limiti amministrativi comunali.