Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

AdF, a Colle investimenti per 2 milioni e mezzo di euro dal 2016

Rinnovo delle condotte, installazione di sistemi per il telecontrollo e la distrettualizzazione, adeguamento del depuratore di Campiglia

COLLE DI VAL D’ELSA. AdF, a Colle di Val d’Elsa effettuati investimenti per 2 milioni e mezzo di euro dal 2016 a oggi, di cui circa 650mila euro nell’anno in corso.

L’importante mole di investimenti infrastrutturali che il gestore porta avanti sul territorio ha interessato – continuerà a farlo nei prossimi anni – anche il comune valdelsano, dove sono stati realizzati numerosi interventi nei diversi settori del servizio idrico integrato, con l’obiettivo di rinnovare le infrastrutture e migliorare il servizio.

Oltre alla sostituzione e bonifica di alcuni tratti delle reti di acquedotto e fognatura, AdF ha realizzato l’installazione di sistemi di telecontrollo e di controllo delle pressioni dotati di tecnologie all’avanguardia, portando avanti la distrettualizzazione delle reti di distribuzione: si tratta di azioni che permettono di ridurre sia la dispersione dalle condotte sia il bacino di utenze interessato da temporanee interruzioni di servizio in caso di guasto o di interventi programmati. Il gestore ha poi continuato l’attività di sostituzione dei contatori con misuratori evoluti, più performanti e in telemisura e ha prestato particolare attenzione agli interventi su pozzi e sorgenti, tra i quali la riperforazione a Molino d’Aiano. Anche il depuratore di Campiglia è stato interessato da lavori di adeguamento che ne hanno migliorato la funzionalità, mentre nel piano dei lavori è previsto di concludere la realizzazione del collettamento imhoff Campiglia a Cipressi, già avviata, entro il 2021.

AdF porta inoltre avanti sistematicamente il monitoraggio dei guasti e degli interventi di riparazione sulla rete di distribuzione del territorio di Colle di Val d’Elsa, un’attività che viene realizzata sia su tutti i singoli comuni gestiti, sia a livello complessivo. In base a tale monitoraggio, su Colle di Val d’Elsa sono stati individuati in particolare due tratti di rete idrica che necessitano di un’attività di bonifica: uno in via dello Spuntone, interessato negli ultimi sei mesi da quattro rotture (di cui una recente) e la cui bonifica verrà realizzata nelle prossime settimane, e uno in via Teano, per il quale è in corso di redazione il progetto.