Abuso d’ufficio: chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco Nepi

Il primo cittadino di Castelnuovo si è dichiarato a disposizione della magistratura dopo aver dato ogni informazione necessaria per chiarire la vicenda

Fabrizio Nepi

CASTELNUOVO BERARDENGA.Problemi giudiziari per l’attuale Presidente della Provincia, nonchè sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi, che pare andare verso un rinvio a giudizio – secondo al richiesta fatta dal PM Aldo Natalini – con l’accusa di “abuso d’ufficio”. L’udienza davanti al GUP si terrà il prossimo 12 aprile, secondo quanto riportato da “La Nazione”.

La vicenda riguarda l’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica a San Gusmè che il sindaco mise a disposizione di una famiglia, per otto mesi, sulla base di una richiesta verbale. Una procedura “insolita” oltre che inadeguata. Ad aggravare questa “concessione” ci sarebbe il fatto che la famiglia beneficiata dal sindaco Nepi pare non fosse in possesso dei requisiti per accedere all’edilizia resindenziale in quanto proprietaria di altri immobili e con un reddito adeguato.

“Ho già fornito alla magistratura gli elementi necessari e rimango a disposizione per approfondire l’operato dell’amministrazione comunale e dei suoi uffici” ha dichiarato il sindaco Nepi.

“La vicenda contestata – ha aggiunto il primo cittadino di Castelnuovo – riguarda un vizio di forma negli atti dirigenziali su un caso sociale preso in carico dal Comune e un’erronea interpretazione della legge regionale in materia. Rinnovo la piena fiducia nella magistratura per valutare il mio operato e quello degli uffici comunali”.