A scuola di futuro, gli studenti delle elementari scoprono la stampa 3D

La 4Ae 4B della scuola primaria Bernabei di Staggia Senese hanno partecipato all’evento “Gocce di Futuro 4.0” che si è tenuto a Chianciano Terme

POGGIBONSI. A scuola di futuro. Gli alunni della 4Ae 4B della scuola primaria Bernabei di Staggia Senese, che fa parte dell’Istituto Comprensivo 1 (IC 1) di Poggibonsi hanno partecipato all’evento “Gocce di Futuro 4.0” che si è tenuto a Chianciano Terme, nell’ambito del Piano Nazionale per la Scuola Digitale.

Presso il proprio stand, dotato di una postazione per la stampa 3D e intitolato per l’occasione “StAmPiAmOcI il Futuro”, gli alunni hanno familiarizzato con la stampa in tre dimensioni e hanno assistito, come in un piccolo fab lab, alla realizzazione di oggetti tridimensionali (portachiavi e ciondoli di chiara ispirazione marina) basati su propri disegni o bozzetti.

Il riferimento all’acqua e al mare non è stato casuale dal momento che la manifestazione di Chianciano era proprio dedicata all’acqua come motore di produttività e innovazione.

Grazie a Ecodynamics Group dell’Università di Siena e dell’IIS Sarrocchi di Siena, gli alunni dell’IC 1 hanno anche conosciuto il progetto europeo “Maestrale” che si occupa di diffondere e promuovere la Blue Energy, ovvero le risorse rinnovabili marine (onde, vento, correnti, maree, biomasse marine, ecc.).

Presso la Fontana dei Pavoni del Parco termale dell’Acquasanta di Chianciano gli studenti hanno potuto osservare due modellini funzionanti (un kite sottomarino e una turbina eolica marina) per la produzione di energia elettrica dal mare. I modellini, costruiti dagli studenti del dipartimento di Meccanica del Sarrocchi, presentano molti particolari realizzati proprio con la stampante 3D, creando così una sorta di staffetta ideale tra i piccoli alunni dell’IC 1 di Poggibonsi, i loro colleghi più grandi del Sarrocchi e i ricercatori di Ecodynamics Group.