Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Possibile serrata dei benzinai tra Natale e Capodanno se non viene confermato il bonus fiscale

Petrini (Faib Siena): "in queste 48 ore valuteremo come muoverci, nel caso in cui gli impegni presi dal Governo non siano trasformati in fatti"

SIENA. Dopo l’incontro tra Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, lanciato ultimatum di 48 ore al Governo per confermare il bonus fiscale a favore dei benzinai nel testo del Milleproroghe.

Michele Petrini, Presidente provinciale di Faib Confesercenti Siena, commenta “Nessuno degli impegni sottoscritti dal Governo ha avuto concreta attuazione fino ad oggi.” I Sindacati si stanno attivando, sul piano organizzativo, per le azioni a sostegno delle legittime richieste. Previsti: la chiusura dei self-service, la sospensione delle carte, prezzi liberi e lo sciopero nel periodo tra Natale e Capodanno, se in questo lasso di tempo non giunge dal Governo una formale e concreta traduzione degli impegni assunti con le intese sottoscritte a settembre scorso.

Aggiunge Petrini “I gestori non si sentono tutelati ed il possibile sciopero potrebbe incidere sull’andamento di diversi settori merceologici visto il periodo cruciale dell’anno” ed infine conclude “Anche se portati all’esasperazione la nostra categoria ha un grande senso di responsabilità nei confronti degli altri ed in queste 48 ore valuteremo come muoverci, nel caso in cui gli impegni presi dal Governo non siano rapidamente trasformati in fatti”.