Mappatura delle sepolture illustri. Falorni interroga il sindaco

Il consigliere di Impegno per Siena segnala il degrado di alcuni monumenti funerari di valore artistico e storico

tomba Langton Douglas

SIENA. Una interrogazione al sindaco in merito alla mappatura delle sepolture “illustri” ed alla loro valorizzazione al cimitero del Laterino è stata presentata dal consigliere comunale Marco Falorni, capogruppo di Impegno per Siena. Qui di seguito eccone il testo. 

Premesso:

–          Che al cimitero comunale del Laterino sono sepolti numerosi personaggi di rilievo nella storia senese, per esempio Federico Tozzi, Ettore Bastianini, Arturo Nannizzi, Icilio Federico Joni, Rinaldo Franci, Patrizio Fracassi, Giovanni Caselli, Giuseppe Porri, Tommaso Pendola, Paolo Cesarini, Robert Langton Douglas, Bruno Bonci, Aldo Cairola, Bruno Marzi e tanti altri”;

–          Che esistono molte tombe e monumenti di notevole valore artistico o storico (si pensi al cenotafio degli ebrei senesi caduti nei campi di concentramento nazisti), alcuni dei quali versano in condizioni di degrado;

–          Che fra le situazioni degradate e da recuperare, una situazione di assoluta urgenza, riveste il settore cosiddetto “cimitero dei garibaldini senesi”, che presenta ormai da molti, troppi anni uno spettacolo indecoroso, con tombe scoperchiate, marmi e travertini fatiscenti, scritte illeggibili;

–          Che il restauro delle tombe dei garibaldini senesi, pur così urgente e da così tanti anni, non figura nemmeno nel Programma triennale dei lavori pubblici previsti nel periodo 2015-2017, approvato con delibera del consiglio comunale n. 44/2015;

–          Che su questi argomenti il sottoscritto aveva già presentato due interrogazioni, discusse nelle sedute consiliari del 22 aprile 2002 e del 24 giugno 2003, senza peraltro che il Comune abbia dato alcun seguito ai suggerimenti ricevuti;

–          Che in tema di sepolture “illustri” al cimitero del Laterino esiste pure uno studio, edito, a cura dello storico senese, medaglia d’oro del Mangia, Alessandro Leoncini;

–          Che la perdurante assenza di un elenco pubblico, con relativa mappatura, delle sepolture “illustri” del cimitero del Laterino comporta anche il rischio di inopportune estumulazioni in seguito ad errori o disguidi, come avrebbe potuto avvenire nel febbraio 2002, per la salma dell’illustre studioso inglese della storia e dell’arte senese Sir Robert Langton Douglas, la cui estumulazione fu bloccata in seguito a segnalazione dello scrivente;

CHIEDO

Al Signor Sindaco se ritiene o meno opportuno:

–          Realizzare finalmente una mappatura delle sepolture “illustri” del cimitero del Laterino, tali per motivi storici e/o artistici, e rendere pubblica una piantina – guida del cimitero, con le relative indicazioni;

–          Provvedere gradualmente, e secondo un piano prestabilito, direttamente o in collaborazione con gli altri enti e soggetti preposti, al recupero e alla valorizzazione dei monumenti sepolcrali in stato di degrado, a cominciare dalla situazione più urgente, quella relativa alle tombe dei garibaldini senesi;

–          Autorizzare la concessione perpetua dei loculi ove sussistano rischi futuri di inopportuna estumulazione, come nel citato caso dello storicoRobert Langton Douglas, per il quale il Comune di Siena, nell’agosto 1951, concesse gratuitamente il posto per cinquanta anni”.

Marco Falorni – Impegno per Siena