Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Judo day: full immersion nelle arti marziali

Presentata stamani in conferenza stampa la prima edizione dell

SIENA. Prove tecniche e di combattimento, dimostrazioni del percorso judo e di altre arti marziali, quali il ju jitsu e l’aikido, con la possibilità di sperimentare e saggiare esercizi con la guida dagli stessi istruttori presenti.
Nel pomeriggio di domenica (28 settembre), a partire dalle 15, Piazza del Campo vivrà una full immersion judoka con l’organizzazione del primo “Judo day”, l’iniziativa promossa dal CUS Siena, in collaborazione con il Comune e la Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali (FIJLKAM), presentata stamani in conferenza stampa dall’assessore allo Sport Leonardo Tafani, il vicepresidente del CUS Siena, Filippo Carlucci, l’istruttore Gianni Colombini e il maestro Bruno Nibbi.
Una manifestazione sportiva, di respiro interregionale, mirata a promuovere le discipline della federazione, che, oltre allo stesso CUS e altre società del territorio provinciale e regionale, coinvolge anche quelle di Liguria, Emilia Romagna e Umbria, per una partecipazione stimata di circa 150 atleti. Annunciata anche la presenza del testimonial Marino Cattedra, judoka olimpionico nel 1988 a Seul e nel 1992 a Barcellona, dove ha ottenuto il quinto posto.
“Il lavoro dell’assessorato – ha introdotto l’assessore Tafani – è dedicato a riconoscere pari opportunità e importanza a tutte le discipline sportive, perchè ugualmente portatrici di valori sani e genuini dal punto di vista educativo e formativo. Il judo è una realtà virtuosa che incarna al meglio questi valori; per questo, sosteniamo con convinzione la manifestazione promossa dal CUS, società cui riconosciamo grande caratura anche a livello umano”.
“Un’iniziativa che nasce da uno spunto agonistico – ha aggiunto Nibbi – ma che assume un fine dimostrativo ed educativo del percorso judo, dal momento che saranno organizzate anche prove di base dedicate ai non praticanti. Una cornice affascinante come quella di Piazza del Campo contribuirà senz’altro a conferire maggiore visibilità alla manifestazione e, più in generale, alla disciplina del judo, nell’auspicio di riscontrare un’alta partecipazione e di poter ripetere l’iniziativa anche nei prossimi anni”.
All’unisono Colombini e Carlucci, i quali hanno sottolineato l’obiettivo del “Judo day” di “riportare lo sport tra la gente, con un approccio socializzante e ludico, ancor prima che competitivo e agonistico, reso possibile anche dalla sensibilità dell’amministrazione comunale che ha concesso l’utilizzo di un’ambientazione unica come quella offerta da Piazza del Campo”.
Al termine delle attività, alle 19 circa, a tutti i partecipanti saranno consegnate le t-shirt di ricordo della giornata.