Chiusi celebra i 72 anni della Liberazione

CHIUSI. Il Comune, in collaborazione con la locale Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI), si prepara a festeggiare e celebrare il 72° anniversario della liberazione dalle truppe nazi-fasciste. Il sindaco, gli assessori e i consiglieri, accompagnati dalla musica solenne della Filarmonica Città di Chiusi, porteranno il loro omaggio ai caduti depositando una corona ai piedi dei monumenti siti in varie zone del territorio comunale. La partenza del corteo è prevista alle ore 9.15 da Montallese per poi spostarsi alle ore 9.45 a Macciano dove nell’occasione sarà inaugurato il monumento ai caduti che è stato installato nel parco pubblico di recente realizzazione. A metà mattinata, intorno alle ore 10.30 il corteo si sposterà a Rione Carducci per poi raggiungere, alle ore 11.15, le due tappe di Chiusi Scalo (Piazza Garibaldi e Piazza Dante). Le celebrazioni termineranno, come sempre, a Chiusi Città (ore 12.15) con un omaggio prima al monumento al Prato e poi in Largo Cacioli.
“La Festa del 25 Aprile – dichiarano il primo cittadino Juri Bettollini e l’assessore alla memoria Sara Marchini- rappresenta un momento importante nel quale, oggi più che mai considerate le tante e troppo tensioni estere, è giusto fermarsi e riflettere con attenzione. I nostri nonni hanno sacrificato la vita per offrirci un presente di pace e libertà; a noi il compito di proteggere il futuro. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare numerosi e a intonare le note di Bella Ciao e dell’Inno di Mameli perché è importante dimostrare che i valori che hanno ispirato il coraggio di donne e uomini settantadue anni fa è oggi più vivo che mai.”