Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La facoltà di Economia ricorda Tarditi con un convegno

SIENA. La facoltà di Economia dell'Università ricorda Secondo Tarditi, il docente scomparso nel 2007, con un convegno dal titolo “International Trade Liberalisation and EU Agricultural and Consumer Policies”, che si svolgerà martedì 21 ottobre, presso l'aula Franco Romani della facoltà di Economia, in piazza San Francesco, a partire dalle ore 9.

Il convegno si aprirà con i saluti di Silvano Focardi, rettore dell'Università di Siena, di Angelo Riccaboni, preside della facoltà di Economia, di Nicola Dimitri e Massimo Di Matteo del dipartimento di Politica economica, finanza e sviluppo dell'Ateneo senese, e del rettore dell'Università del Molise e presidente della Società Italiana di Economia Agraria Giovanni Cannata.

A intervenire durante il convegno saranno docenti, studiosi ed esperti, sia italiani che stranieri, di commercio internazionale e politica agricola europea. Saranno presentati i principali filoni di ricerca ai quali ha lavorato il professor Tarditi, verrà illustrato il volume al quale il professore stava lavorando nell'ultimo periodo di vita, “La montagna italiana”, ma saranno anche delineati dei ricordi personali della figura dell'uomo e dello studioso, da parte dei familiari e di alcuni colleghi.

Il professor Tarditi, già docente ordinario di Economia agraria presso la facoltà di Economia dell'Università di Siena e Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ha acquisito fama a livello mondiale soprattutto per il suo impegno nel campo dell'integrazione europea e per il suo ruolo attivo nelle iniziative per le politiche dei consumi e per migliorare il sistema del commercio internazionale.