Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

A Siena il latte arriva direttamente dal produttore

SIENA. La giunta comunale di questa mattina (1 aprile), ha approvato un'iniziativa sperimentale. Sarà cura dell’amministrazione, adesso, individuare luoghi e orari dove sarà possibile effettuare la vendita.
«Abbiamo accettato con entusiasmo la proposta  pervenuta dalla Società Cooperativa Omega Agricola di Sovicille – dice l’assessore alle Attività Produttive di Siena Daniela Bindi – La filiera corta, quindi la riduzione dei passaggi dal produttore al consumatore, è un nostro obiettivo concreto che portiamo avanti con i mercatini e delle vendite dirette. Un altro esempio è il mercato agroalimentare che si terrà al Tartarugone a partire da fine aprile. Per quanto riguarda il latte, i cittadini avranno la possibilità di fare una scelta ulteriore acquistando latte direttamente dal produttore che, nei luoghi e negli orari definiti dal Comune, in modo itinerante sarà presente in città. L’iniziativa dunque è pienamente parte delle azioni promosse per la filiera corta in città, la rende ulteriormente concreta: una opportunità in più per le persone».
E’ cura dell’amministrazione concordare con la Società Cooperativa Omega Agricola di Sovicille, in coerenza con i principi della filiera corta sulla riduzione dei prezzi a favore dei consumatori, il prezzo equo per la vendita del latte rispetto ai prezzi medi di mercato e la giusta remunerazione del produttore.
La giunta inoltre ha approvato la “Carta dei servizi educativi del Comune di Siena: asili nido e scuole dell’infanzia comunali”, il risultato di un complesso percorso di confronto che ha coinvolto le scuole, i docenti, i genitori, i rappresentanti di classe, personale ausiliario, circoscrizioni. Un lavoro dunque fortemente partecipato che ha visti presenti tutti i soggetti a vario titolo partecipi degli asili nido e delle scuole dell’infanzia. Ed ancora, approvate le attività estive per minori e le quote di compartecipazione al servizio. Il Comune contribuisce al costo di tutte le attività nella misura del 40% a favore di tutti i partecipanti. La partecipazione alla spesa è correlata al reddito netto dei genitori. Giudizio positivo della giunta anche per i soggiorni estivi per anziani 2009. Infine, la giunta ha deliberato di denominare “Via Ambrogio Soldani” l’area di circolazione che va da via Martiri di Montemaggio a Viale Camillo Benso di Cavour, come proposto dalla Commissione Toponomastica. Sodani, nato a Pratovecchio e morto a Siena nel 1808, sacerdote, dal 1780 è stato dirigente del monastero di Santa Mustiola, detto “della Rosa” (ora Accademia dei Fisocritici) a Siena. Da allora visse in città dove insegnò nell’ambito del convento filosofia e poi anche chimica e scienze naturali. Fu notissimo sismologo e poi uno dei primi micropaleontologi. Nel 1807 fece dono delle sue collezioni di storia naturale all’Università di Siena.