Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Sclerosi multipla: due edizioni per 4 giornate di formazione a Siena

Appuntamento, dal 16 al 19 settembre, organizzato grazie alla collaborazione tra Ausl Toscana sud est e AISM  (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)

SIENA –  Due edizioni per 4 giornate formative (dal 16 al 19 settembre) sul Percorso Diagnostico-Terapeutico Assistenziale (PDTA) nella sclerosi multipla si terranno a Siena, grazie alla collaborazione tra Ausl Toscana sud est e AISM  (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). 

La Sclerosi Multipla è una patologia del sistema nervoso centrale che riguarda nel nostro Paese più di 120mila persone in ogni età della vita, diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni, che colpisce maggiormente  le donne. Nell’Area vasta sud est sono 1590, di cui 538 a Siena, 695 ad Arezzo e 315 a Grosseto. Anche se la ricerca ha fatto grandi passi negli ultimi tempi permettendo diagnosi e trattamenti abbastanza precoci, il tema del mantenimento della qualità della vita e della quotidianità rimane centrale per ogni persona affetta da Sclerosi Multipla. 

L’Ausl Toscana sud est ha già avviato un Percorso Diagnostico-Terapeutico Assistenziale (PDTA), che, pur nella complessità della patologia, garantisce l’applicazione delle migliori evidenze scientifiche e la migliore qualità e efficienza delle cure. Una volta implementato, il PDTA consente una presa in carico ottimale e gradualmente, quindi, una migliore qualità di vita per tutte le persone coinvolte nella Sclerosi Multipla, compresi anche i loro familiari.

Da qui la necessità di un corso di formazione degli operatori nella riabilitazione nella Sud Est, in sinergia con AISM.

L’obiettivo è quello di entrare nel mondo reale della cura, anche con dimostrazioni pratiche,  proiezioni di video e valutazione di casi clinici.

Riteniamo che questo evento formativo, grazie alla partecipazione dei professionisti dell’Ausl Toscana sud est e delle formatrici esperte di AISM, produrrà un forte impatto sia sul lavoro di équipe  sia sul territorio e sulle storie di malattia e di cura delle persone”, hanno commentato Maria Giovanna D’Amato, responsabile dell’Osservatorio PDTA nello Staff della Direzione Sanitaria dell’Ausl Toscana sud est, e i rappresentanti delle sezioni  AISM dell’Area vasta che partecipano al tavolo del PDTA. 

Il programma prevede, dunque, due edizioni: la prima dal 16  al 17 settembre (alla Fondazione Toscana Life Sciences – strada di Petriccio e Belriguardo n. 35 Siena); la seconda dal  18 al 19 settembre  (il 18 settembre alla Fondazione Toscana Life Sciences, il 19 nell’aula grande della formazione del centro direzionale di  piazzale Carlo Rosselli n. 26, sempre a Siena).