Second Goodwin Lecture on Sustainability: Labandeira all’Università di Siena

Labandeira ha appena tenuto un’audizione al Parlamento Europeo, dove è stato invitato a parlare di politiche per il contrasto del cambiamento climatico

SIENA. Le politiche europee sui cambiamenti climatici saranno al centro della lezione sulla sostenibilità dedicata all’economista Richard Goodwin, in programma all’Università di Siena il 12 maggio alle ore 16. Si tratta della “Second Goodwin Lecture on Sustainability”, organizzata dal dipartimento di Economia politica e statistica in collaborazione col gruppo di ricerca R4S – Regulation for Sustainability, e avrà come protagonista il professor Xavier Labandeira, direttore della Climate Unit della Florence School of Regulation presso l’Istituto Universitario Europeo.

Labandeira, specializzato in politiche economiche per l’energia e per l’ambiente, ha appena tenuto un’audizione al Parlamento Europeo, dove è stato invitato a parlare di politiche per il contrasto del cambiamento climatico.

Discuteranno con lui i docenti dell’Università di Siena Simone Borghesi e Alessandro Vercelli, con la partecipazione del professor Aldo Ravazzi Douvan, capo economista del ministero dell’Ambiente e vice presidente di Green Budget Europe, l’organizzazione indipendente con sede a Bruxelles che promuove una politica fiscale basata sui costi ambientali, l’allineamento della spesa pubblica con gli obiettivi di sostenibilità, in particolar modo l’abolizione dei sussidi che favoriscono chi danneggia l’ambiente, e un sistema economico in cui i prezzi riflettano anche i costi sociali e  ambientali dei prodotti.

“Questa Goodwin Lecture on Sustainability è la seconda edizione di un ciclo di lezioni sui temi della sostenibilità tenute ogni anno da un economista di fama internazionale – spiega il professor Simone Borghesi -.  Il tema di quest’anno appare di grande interesse per un vasto pubblico di studiosi e studenti delle varie discipline, ma anche di non addetti ai lavori. L’evento si prospetta davvero interessante e conferma la capacità del nostro ateneo di fungere da polo di attrazione di nomi importanti sul piano internazionale nel campo della sostenibilità.”

La lezione, presso il polo didattico di San Francesco, in aula 9, è rivolta a tutta la  comunità universitaria ed è aperta a tutto il pubblico interessato.